October 16, 2019

Print Friendly, PDF & Email

I Carabinieri della Stazione di Brindisi Centro, al termine degli accertamenti, hanno deferito in stato di libertà, per sfruttamento della prostituzione e detenzione illegale di armi e munizioni, un 87enne pensionato del luogo.

 

In particolare, nella serata di ieri, una 22enne nigeriana, domiciliata a San Vito dei Normanni, in possesso di regolare permesso di soggiorno per motivi umanitari, ha denunciato ai militari che poco prima, mentre si trovava nell’auto del pensionato, dopo aver consumato un atto sessuale consenziente col medesimo, questi si era furtivamente appropriato del portafoglio contenente la somma contante di 320 euro, che la stessa aveva dimenticato all’interno del veicolo.

 

Nella circostanza, l’uomo, alla richiesta di restituire il maltolto da parte della vittima, aveva proferito frasi minacciose nei suoi confronti, intimandole di non recarsi dai Carabinieri, altrimenti l’avrebbe uccisa.

 

All’atto della denuncia, la donna ha altresì riferito che l’87enne abitualmente l’accompagnava in località Latiano, dove ella esercita la prostituzione sulla pubblica via, ricevendo in cambio del passaggio favori sessuali.

 

I Carabinieri, al termine della perquisizione domiciliare eseguita presso l’abitazione dell’uomo, hanno rinvenuto il portafoglio di proprietà della denunciante, contenente la somma dichiarata, ulteriori 1.350 euro in contanti di cui l’uomo non ha saputo giustificare la provenienza, nonché 76 proiettili per pistola, di diversi calibri, illegalmente detenuti.

 

Il tutto è stato sottoposto a sequestro.

 

No Comments