January 22, 2020

Print Friendly, PDF & Email

Il Partito Democratico di Francavilla Fontana considera controproducente qualunque iniziativa di carattere politico-amministrativo che si limiti ad evocare problemi reali prefigurando, però, soluzioni velleitarie, come nel caso del cosiddetto “rischio idrogeologico” – più correttamente rischio idraulico avendo linee di finanziamento diverse – che condiziona ogni qualvolta si verificano violenti ed intensi acquazzoni il Quartiere Musicisti, gravato dal cosiddetto vincolo R4 (rischio idraulico di grado più elevato).
Recentemente, tre Consiglieri comunali di una opposizione a presunta geometria variabile e come tale venuta allo scoperto annoverando, anche, la rappresentante della Lega, che è parte della maggioranza numerica a sostegno del Sindaco Denuzzo e ne puntella le scelte amministrative, hanno riproposto la questione invocando interventi quanto più rapidi possibile.
La mozione dei tre parte dall’idea di utilizzare un avanzo di amministrazione, che ammonterebbe a due milioni di euro, per lavori di adeguamento che consentirebbero di far cadere quel vincolo R4.
Il Sindaco Antonello Denuzzo, che sui social finalmente comincia a parlare da sé senza il filtro di grand commis, ha ricordato che a dicembre 2018 l’attuale Amministrazione comunale ha candidato un Progetto di fattibilità tecnico-economica ai finanziamenti regionali 2021/27, per lavori da eseguire nello stesso Quartiere, per un importo complessivo di 4 milioni di euro.
Lo stesso Denuzzo, probabilmente non documentato sulla storia amministrativa recente della Città che oggi amministra, ha aggiunto che “la presentazione di quel progetto è un fatto concreto e inedito, perché negli anni scorsi mai nessuno si era preoccupato di seguire questo percorso che condurrebbe a una risoluzione del problema senza costi per i cittadini.”
Ebbene, è opportuno ricordare a Denuzzo ed ai concittadini che il progetto per la mitigazione di quel rischio idraulico esiste da almeno 10 anni.
Con l’Amministrazione di Centrosinistra, guidata dal Sindaco Maurizio Bruno e grazie all’impegno dell’allora Assessore PD Tommaso Resta, venne già realizzato un buon lavoro per il Quartiere musicisti, grazie a finanziamenti della Regione Puglia, parte dei quali venne successivamente dirottata nei Comuni del tarantino colpiti dalla gravissima alluvione del 2015.
Il Partito Democratico considera, dunque, l’annunciata partecipazione all’ asse di finanziamento europeo non ancora definito, giacché concerne la programmazione 2021/2027, una possibilità aleatoria che è un errore vendersi politicamente come già acquisita e ritiene che se la maggioranza in carica intende davvero risolvere il problema deve farlo con risorse comunali, dal momento che si tratta di collegare oggi la rete di fogna bianca da via Refice al canale Pendinelle, quale secondo step di lavori complementari al progetto a suo tempo elaborato e poi portato a compimento dal Centrosinistra con i richiamati fondi regionali.

Partito Democratico

Francavilla Fontana, 3 ottobre 2019

No Comments