July 5, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Sulla Gazzetta ufficiale del 30 maggio è stato pubblicato il Decreto del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti che ripartisce i 60 milioni di euro derivanti dagli stanziamenti della legge 205/17 (10 milioni) e 160/19 (50 milioni).

 

Il testo del decreto fa riferimento all’emergenza COVID 19 che ha determinato l’accelerazione delle procedure di erogazione dei fondi, ma nulla dice in merito ai criteri con i quali le somme saranno stanziate agli inquilini. Per questa ragione il Sunia avvierà immediatamente il confronto con la Regione Puglia per fare in modo che siano ricomprese le famiglie che hanno subito una riduzione o la perdita totale del reddito a causa della pandemia.

Un altro essenziale aspetto sarà la velocità delle procedure. La Regione dovrà ripartire celermente i fondi tra i Comuni pugliesi e questi ultimi dovranno altrettanto celermente pubblicare i bandi, esaminare le domande ed erogare il denaro agli aventi diritto.

 

La somma di 3 milioni e mezzo è largamente insufficiente a soddisfare le esigenze degli inquilini, aggravate dal Coronavirus Basti pensare che la Regione Puglia ha stanziato 15 milioni all’anno fino al 2018 (proprio nelle settimane scorse gli inquilini pugliesi hanno ricevuto i fondi).

 

Si tratta, tuttavia, di una prima boccata di ossigeno, in attesa, si ricordi degli ulteriori 140 milioni previsti dal Decreto Legge 34/20 (cosiddetto Decreto Rilancio).

Il Sunia di Brindisi ribadisce ancora una volta la disponibilità a fornire informazione e assistenza agli inquilini.

 

SUNIA BRINDISI

No Comments