January 16, 2022

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Si è tenuto nel pomeriggio di oggi un incontro tra il dirigente del servizio di Segretariato Generale del ministero della Cultura, il prof. Luigi Scaroina, e una delegazione composta dal deputato Giovanni Luca Aresta, dal sindaco della Città di Mesagne, Toni Matarrelli, dal consulente del sindaco per la valorizzazione delle aree archeologiche e beni monumentali e museali, Mimmo Stella, e dal prof. Gert-Jan Burgers, docente ordinario di Heritage Studies presso la facoltà di Lettere e Filosofia della Vrije Universiteit di Amsterdam, nonché direttore scientifico del Parco Archeologico di Muro Tenente. Il segretariato generale del ministero della Cultura nelle scorse giornate ha avviato l’iter di candidatura dell’Appia Regina Viarum a patrimonio UNESCO, proponendone l’iscrizione come heritage route, un percorso tematico riconosciuto dalle Linee guida operative della “Convenzione per la protezione del Patrimonio culturale e naturale” del 1972. Una ipotesi che ha preso sempre più forza dopo il recente rinvenimento di un tratto dell’antica via Appia proprio all’interno dell’antica area di Muro Tenente.

 

“Il nostro patrimonio culturale, i nostri territori così ricchi di storia e bellezze artistiche – ha affermato l’onorevole Aresta – rappresentano un immenso attrattore e possono diventare uno straordinario volano di sviluppo. Un obiettivo che stiamo perseguendo unitamente alle istituzioni locali ed alle associazioni di promozione culturale, sportiva e turistica, puntando sulla piena valorizzazione delle testimonianze infrastrutturali, archeologiche, architettoniche, funerarie, distribuite lungo l’intero tracciato dell’Appia Antica”. Aresta rileva, inoltre, come “questo riconoscimento dell’UNESCO potrebbe essere decisivo nel mettere in rete i sistemi turistici che scorrono per 4 Regioni, consentendo in prospettiva l’afflusso di milioni di turisti da ogni parte del mondo”.

 

“La possibilità di realizzare un’area di sosta sull’antico sito restituisce con concretezza l’immagine di un luogo destinato a veder crescere l’interesse scientifico degli studiosi, la passione di storici ed archeologici, la curiosa suggestione di chi lo visita da turista”, ha commentato il sindaco Matarrelli esprimendo soddisfazione per il percorso avviato dal MiC. Il primo cittadino ha anche ringraziato la regione Puglia, e il consigliere regionale mesagnese Mauro Vizzino, ricordando la costante attenzione istituzionale riservata a Muro Tenente. Solo poche settimane fa, il Comune di Mesagne è stato riconosciuto destinatario di uno stanziamento regionale di 200 mila euro che serviranno per l’ampliamento del Parco archeologico.

 

 

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com