July 14, 2024

Brundisium.net

Il danno è compiuto: il Cinzella Festival non si farà più a Brindisi, ma a Taranto.
È una vergogna!
Con la precedente amministrazione avevamo dimostrato che, con il lavoro, la forza di volontà e gli indirizzi politici giusti, era possibile portare anche nell’ex Capannone Montecatini spettacoli ed eventi di carattere nazionale ed internazionale, in grado di muovere l’economia, il turismo e creare occasioni di lavoro (sicurezza, pulizia, service, servizi vari, alberghi, ristoranti, etc.).
Lo avevamo fatto anche grazie ad una buona sinergia con dirigenti e tecnici di altri enti, in primis della Regione, del Teatro Pubblico Pugliese e dell’Autorità Portuale.
Dio solo sa quanto lavoro c’era dietro: progetti, sopralluoghi, riunioni, documenti, telefonate… un impegno continuo che partiva mesi e mesi prima di ogni evento e finiva nei minuti immediatamente precedenti. E spesso continuava anche durante e dopo l’appuntamento.
Oggi sarebbe facile puntare il dito contro i responsabili dell’incuria oppure dimostrare che c’era tutto il tempo per poter intervenire e salvare il festival.
Sarebbe come sparare contro la Croce Rossa ed anche poco costruttivo.
A me interessa molto di più che a Brindisi si inizi realmente a riflettere sul danno prodotto dalla perdita di occasioni in grado di portare benefici tangibili per tutti noi. A riflettere e a reagire!
Per l’amore che sento per questa città, mi rifiuto di accettare in silenzio che sia privata di certe opportunità, che si stia tornando a svilire le sue grandi potenzialità.
Fa male, molto male, capire che Brindisi è ricominciata ad essere una città non più affidabile per chi organizza eventi o pianifica investimenti.
Occorre invertire la rotta. Subito!

No Comments