February 21, 2024

Brundisium.net

Dalla giunta regionale via libera al contributo da 3.500 euro in favore degli studenti universitari pugliesi organi di uno o entrambi i genitori. Bruno: “Orgoglioso di vedere la mia proposta approvata e attuata. Spero che questo sostegno alleggerisca i cuori dei ragazzi che ne beneficeranno. Noi siamo al loro fianco”.

E’ con un senso di orgoglio e di grande commozione che posso finalmente dirvi che la mia proposta di legge regionale per aiutare economicamente i giovani studenti pugliesi orfani di uno o di entrambi i genitori a sostenere le spese universitarie, questa mattina, è stata definitivamente approvata dalla giunta regionale.

Grazie a questo provvedimento, già approvato all’unanimità dal Consiglio regionale, tutti gli studenti più meritevoli che avranno purtroppo perso la mamma, il papà, o entrambi, potranno contare su un contributo di 3.500 euro annui per affrontare le spese universitarie.

La legge appena prevede infatti di pagare per 6 anni agli studenti diplomatisi con una votazione di almeno 90 su 100 una parte dei costi sostenuti dallo studente o dalla studentessa per affrontare il percorso di studi.

Che, come sappiamo, può essere molto oneroso. Soprattutto per chi non dispone, come appunto accade a tanti orfani, di un reddito particolarmente elevato.

Per questa ragione il sostegno economico previsto dalla mia legge riguarderà i giovani orfani con un reddito ISEE inferiore a 23mila euro e un Indicatore della Situazione Patrimoniale Equivalente (ISPE) inferiore a 50mila euro.

Alle studentesse e agli studenti che risponderanno a tali criteri, la Regione verserà ogni anno un contributo di 3.500 euro, da rinnovare ogni anno – previa verifica del regolare superamento di tutti gli esami annuali previsti dal piano di studi – per un massimo di 6 anni consecutivi.

La buona politica dovrebbe sempre avere l’obiettivo di non lasciare indietro nessuno. E quello che oggi la Regione Puglia fa, adottando definitivamente questo provvedimento, è un passo enorme nella giusta direzione.

Alle ragazze e ai ragazzi che ne beneficeranno voglio solo dire una cosa: non siete soli. E in bocca al lupo per i vostri studi, sperando che questo piccolo grande sostegno vi alleggerisca il cuore e vi dia coraggio. La Regione Puglia è al vostro fianco.

 

 

Maurizio Bruno
(Presidente del Comitato regionale permanente della Protezione civile)

Consigliere Regionale della Puglia

No Comments