November 28, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

A San Vito dei Normanni, a conclusione di un servizio straordinario di controllo delle attività produttive, industriali e commerciali disposto dal Comando Provinciale Carabinieri di Brindisi, il personale della locale Compagnia, unitamente ai Carabinieri dell’Ispettorato Territoriale del Lavoro di Brindisi e ai militari della Stazione Carabinieri Forestale di Ceglie Messapica, hanno denunciato in stato di libertà un 45enne residente a Carovigno, responsabile aziendale di un’attività commerciale; in particolare, nel corso del controllo sono state contestate le violazioni degli obblighi del datore di lavoro e il mancato rispetto del protocollo condiviso di regolamentazione delle misure per il contrasto e il contenimento della diffusione del virus Covid-19 negli ambienti di lavoro; a carico del medesimo è stata avanza al Prefetto la proposta di chiusura provvisoria dell’attività commerciale.

Complessivamente sono state controllate 2 aziende, identificate 6 persone, contestati 3 illeciti penali ed elevata una sanzione amministrativa.

A Cisternino, a conclusione di un servizio straordinario di controllo del territorio, i Carabinieri della Compagnia di Fasano, coadiuvati da quelli del Nucleo Cinofili di Modugno (BA), hanno denunciato in stato di libertà un 34enne del luogo, per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti e detenzione illegale di arma comune da sparo. In particolare, l’uomo, a seguito di perquisizione personale e domiciliare, è stato trovato in possesso di 2 piante di marijuana dell’altezza di 26 centimetri, 20 germogli di piantine della medesima sostanza e un fucile doppietta calibro 16, privo di matricola poiché antecedente all’anno 1920, non funzionante per il cattivo stato di conservazione, il tutto sottoposto a sequestro.

Complessivamente sono stati controllati 31 veicoli, identificate 57 persone, di cui 11 di interesse operativo, eseguite 2 perquisizioni domiciliari e 3 personali.

No Comments