May 25, 2024

Brundisium.net

Dal 15 al 19 aprile il Liceo “Ettore Palumbo” di Brindisi è stato partner di un progetto Erasmus+ Etwinning con una scuola francese, il Lycée Agricole de Bréhoulou (Quimper), una città costiera della Bretagna.

Il progetto che ha impegnato gli studenti, denominato “Nos déchets, les ressources de demain?”, “I nostri rifiuti, le risorse di domani?”, si è svolto all’insegna dell’ecosostenibilità.

 

Tra le tante attività progettate, la più coinvolgente è stata un’escursione in bicicletta guidata e promossa da Monica Fontanive, Christian Moraglia e Roberto La Penna.

Monica Fontanive è “Esperta Promotrice Mobilità Ciclistica certificata” presso l’Università di Verona e socia FIAB, Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta.

Tale federazione è una organizzazione ambientalista che promuove l’uso quotidiano della bicicletta per preservare l’ambiente e ridurre l’utilizzo delle auto, anche per piccoli spostamenti.

Per la prima volta il Liceo “Palumbo” ha aderito a questa iniziativa, che ha coinvolto 22 studenti francesi e altrettanti studenti italiani delle classi 3AL, 3DL, 4AES, 4AL, 4BL, 4DL, 5DL, accompagnati dalle loro docenti, proff. Elisabetta Cazzolla e Stefania Maddalo.

Le biciclette sono state fornite da Hitch Bike di Brindisi, i cui proprietari hanno guidato e assistito i partecipanti durante il percorso, in aggiunta a due studentesse volontarie della Croce Rossa.

 

Il gruppo, partendo dal Liceo “Palumbo”, ha effettuato un lungo e stimolante percorso: la pista ciclabile del parco Di Giulio, il parco Cillarese, il quartiere Paradiso, per ammirare le opere di Street Art, la chiesa di Santa Maria del Casale, la Lega Navale; grazie al contributo di quest’ultima, i ragazzi hanno effettuato un giro panoramico della città in barca. E, grande sorpresa per gli studenti, la presenza di alcuni delfini che nuotavano nel porto. Infine rientro in città in bici.

Un’avventura senza pari che incita all’uso delle due ruote e sensibilizza i giovani all’importanza di un trasporto ecologico. Ciclisti italiani e francesi si sono divertiti pedalando tra i sentieri del parco, immersi nella natura rigogliosa e nei profumi inebrianti della primavera.

No Comments