July 18, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Sono state presentate le liste dei consiglieri che sosterranno il candidato presidente all’Ordine degli Avvocati di Brindisi
nelle prossime consultazioni del 22 e 23 luglio.

Consales è un noto avvocato brindisino che già da tempo ha messo al servizio dell’Avvocatura della provincia il suo impegno quale consigliere dell’Ordine, collaborando con i due presidenti Augusto Conte e Carlo Panzuti e ricoprendo nell’ultimo mandato la carica di vice presidente.

Nel corso degli anni ha dedicato grande attenzione alla formazione dei giovani, curando unitamente ad altri colleghi, i corsi per l’accesso agli esami di abilitazione alla professione di Avvocato e contribuendo a preparare i praticanti nelle gare di retorica forense che da cinque anni si svolgono a livello nazionale nel torneo denominato “Scacco d’Atto”, in cui quest’anno la Scuola brindisina si è aggiudicata il secondo posto.

L’avvocato, inoltre, è stato impegnato nelle problematiche relative alla politica forense, come delegato dell’Organismo Unitario dell’Avvocatura nel biennio 2008/2010 e nel biennio 2010/2012. In tale ambito, ha rivestito l’incarico di coordinatore della Commissione Procedura Civile e ADR, assumendo numerose iniziative in termini di proposte di riforma del Processo Civile, ma anche di lotta verso i tentativi di riforme giudicate dannose dall’ Avvocatura.

La compagine che lo sostiene è articolata in due liste da 10 e 5 candidati ed è composta, oltre che dallo stesso Consales, da: Maria Anna Luigia Altavilla, Fabrizio Anglani, Ilaria Crescenzo, Angela Maria Rosaria Epifani, Giampiero Iaia, Cosimo Lodeserto, Elisa Minerva, Stafano Morgese e Stefania Ester Spina (con la lista “Uniti per l’Avvocatura”); Maria Rosa Caliandro, Maria Elisabetta Caputo, Biagio Francesco Leo, Gianvito Lillo e Clementina Spagnolo (“Unità per l’Avvocatura”).

Il gruppo si prefigge di mantenere la continuità rispetto ai risultati già conseguiti negli ultimi anni dall’Ordine degli Avvocati di Brindisi nell’interesse di tutti gli iscritti. Sono noti, infatti, l’efficienza nell’organizzazione degli uffici e dell’Organismo di Mediazione, la tempestività dei provvedimenti, la velocità di accesso al gratuito patrocinio in sede civile, i protocolli sottoscritti con la magistratura per rendere più agevole lo svolgimento della professione, i successi ottenuti dalla Scuola Forense, la molteplicità degli eventi formativi ai quali è possibile partecipare gratuitamente.

Le liste che sostengono Consales si pongono l’obiettivo, in primis, di “recuperare l’unità dell’Avvocatura” e, in 16 punti programmatici, illustrano un programma che spazia dall’attenzione verso la formazione ed il sostegno ai giovani colleghi nell’accesso alla professione (con percorsi formativi che consentano il conseguimento di specializzazioni e l’individuazione di nuove opportunità di lavoro) alla promozione della deontologia per contrastare le pratiche scorrette nell’esercizio della professione e nel rapporto tra colleghi, passando per il coinvolgimento costante di tutti gli iscritti mediante assemblee periodiche sui temi attuali che interessano la categoria, la costituzione di una Camera arbitrale, di un Organismo di composizione della crisi da sovraindebitamento, di un front office sulla mediazione familiare e tanto altro.

In questo modo, all’indomani della pronuncia con la quale la Corte costituzionale ha chiarito i dubbi interpretativi sorti in relazione all’art. 3, co. 3, della legge n. 113 del 12 luglio 2017 (recante disposizioni sulla elezione dei componenti dei Consigli degli Ordini circondariali forensi) secondo cui “i consiglieri non possono essere eletti per più di due mandati consecutivi”, anche a Brindisi verrà eletto un nuovo Consiglio dell’Ordine, nel rispetto delle norme vigenti, che resterà in carica per il quadriennio 2019/2022.

No Comments