December 16, 2019

Print Friendly, PDF & Email

“Vince solo chi è in grado di poterlo fare”. Sulla scia di Aldo Montano,Valentina Vezzali, Giovanna Trillini e tanti altri grandi campioni della scherma italiana, piccoli atleti crescono. Miriana, Mariella Matteo, Samuele, Dalila, Federica, Silvia, Beatrice, Davide, Giulio, Pietro, Antonio e Marco. Chi di loro, un giorno, sarà in grado di sfidare il mondo schermistico, a livello mondiale? al maestro Flavio Zumbo, il compito di far sì che tutto questo, un giorno, possa realmente accadere. In base ai risultati ottenuti, nelle giornate di domenica 4, lunedì 5 e martedì 6 maggio,durante Il Gran Premio Giovanissimi Renzo Nostini, svoltosi a Riccione, il destino non può far altro che essere dalla loro parte. Samuele Erriquez, primo a buttarsi nella” fossa dei leoni” è riuscito ad ottenere, nella spada, un brillante sesto posto(categoria ragazzi) mentre il compagno i squadra Pietro Rinaldi si è aggiudicato un buon nono posto(categoria giovanissimi), nella spada allievi ottimo il piazzamento di Marco Pettinau giunto la 32° posto, buone anche le prove di Silvia Tommasi, Tondo Beatrice, Giulio Burigotto e Davide Erriquez.

 

A distanza di soli due giorni, la società brindisina era di scena ad Ancona per la Coppa Italia nazionale con le schermitrici Miriana Morciano, Mariella Gigliola, Dalila Rinaldi e Federica Erriquez  per la spada femminile, dove le prime due hanno ottenuto l’accesso alle prime 64 della gara, mentre Rinaldi ed Erriquez ottengono il pass per le prime 128.

 

A chiudere il cerchio di una stagione molto prosperosa di successi, come spesso è accaduto nel corso di questi mesi, ci hanno pensato Samuele e Matteo Di Coste, che in presenza di un largo numero di partecipanti, sono stati beffati soltanto all’ingresso dei primi 64, buona anche l prova di Antonio Salatino. Tuttavia, data l’ alta competitività della gara, ne sono sicuramente usciti vittoriosi e di conseguenza hanno dato fine ad una delle più floride annate della loro giovane carriera schermistica.Di certo, a questi giovani atleti non si poteva chiedere di meglio ed ora, arrivati a tal punto nessuno potrebbe sottrarsi dal decretarli piccoli scommesse della nostra Scherma Italiana.

 

Da ricordare, oltretutto, che domenica 18 Maggio, si terranno gli allenamenti CAF.

 

Nel caso in cui, invece, qualcuno di noi volesse assistere a qualcosa di più promettente, dovremmo purtroppo aspettare ancora qualche mese. Come ogni campo lavorativo, anche quello sportivo, ha diritto ad un meritato periodo di riposo. La società Enel Scherma Lame Azzurre Brindisi, perciò, chiude le porte di un 2013-2014, augurandosi di ritrovarsi sempre ai livelli più elevati e competitivi della scherma nazionale e internazionale.

 

COMUNICATO STAMPA ENEL SCHERMA LAME AZZURRE BRINDISI

 

No Comments