May 23, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Il capo allenatore biancoazzurro Frank Vitucci ha incontrato questo pomeriggio i giornalisti presso la sala stampa ‘Antonio Corliano’ nel Palasport “E. Pentassuglia”.
Sabato sera alle ore 20:45 andrà in scena gara 1 del quarto di finale playoffs scudetto tra la Happy Casa Brindisi e il Banco di Sardegna Sassari. Le prime due partite si disputeranno in terra sarda al PalaSerradimigni in virtù della quarta posizione acquisita all’ultimo turno dalla Dinamo: “Brindisi e Sassari sono due squadre che praticano una pallacanestro piacevole e negli scontri diretti stagionali è regnato sempre l’equilibrio. In regular season abbiamo colto una vittoria a testa (sempre in trasferta) con la differenza di un solo punto, ciò che ha consentito loro di conquistare il vantaggio del fattore campo. In Coppa Italia invece abbiamo vinto all’ultimo respiro. La differenza la faranno i dettagli”.
Fattore campo che impone gara 2 lunedì sera a Sassari per poi trasferirsi a Brindisi mercoledì sera in occasione di gara 3: “Per noi giocare fuori casa le prime due partite non ci spaventa, lo abbiamo dimostrato nell’arco di tutta la stagione e non ho dubbi sull’ approccio che avremo . Loro sono una squadra forte costruita per essere dove sono ora, nelle prime 4-5 posizioni. Hanno un roster molto profondo con uomini d’esperienza. Vengono da una striscia positiva importante vincendo anche una coppa europea. Conterà, più di ogni altra cosa, recuperare al meglio le energie fisiche”.
Happy Casa falcidiata dagli infortuni nell’ultimo periodo: “Wojciechowski sarà indisponibile per lungo tempo – spiega Frank Vitucci – Rush invece sta migliorando e contiamo di recuperarlo seppur non è possibile ancora sciogliere la riserva sul suo impiego. Ringrazio Maganza e Paesano, ragazzi disponibili che si sono resi molto utili in questa fase di avvicinamento ai playoff. Hanno qualità interessanti e non si sono risparmiati dandoci una mano durante gli allenamenti settimanali”.

Fase conclusiva della conferenza stampa sul neo acquisto Phil Greene IV e sulla sua condizione fisica: “Ha una chance importante ad un livello superiore rispetto a quello abituale. Non so quando e come lo impiegheremo, sarà una decisione condivisa dall’intero staff tecnico. Le scelte saranno fatte in funzione di chi riteniamo possa darci qualcosina in più. Tutti hanno dato il proprio contribuito in modo insindacabile, adesso è il tempo delle scelte e comunque vada non avremo rimpianti. L’aggiunta di Greene IV – conclude il coach biancoazzurro – è stata compiuta al fine di giocarcela ad armi pari con le altre squadre. Si giocherà ogni 48 ore e il recuperò di energie avrà un valore fondamentale”.

Ufficio Stampa Happy Casa Brindisi

No Comments