September 26, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

 Si svolgerà venerdi trentuno gennaio la ventitreesima festa di San Giovanni ed il trentennale dell’Oratorio S.I.N.G., una tradizione per il S.I.N.G. ed un appuntamento atteso per l’intera provincia. Tantissimi gli ospiti presenti, tantissime le soprese e le storie che saranno raccontate. Durante la serata, come da tradizione, saranno assegnati i premi “Donato Carbone vittima di mafia – premio nazionale”, “Melania Russo” e “Arte, Sport e Territorio”. “Essere giunti a trenta anni – è il commento della presidente del S.I.N.G. Federica Caniglia – è un traguardo importantissimo e forse inatteso per gli animatori del 1990, forse nessuno si aspettava tanta longevità.

Siamo qui, siamo ancora qui, a donarci ai ragazzi e siamo felicissimi per questo”. Il premio nazionale “Donato Carbone vittima di mafia” sarà assegnato a Sergio Sylvestre, cantante e vincitore del noto programma TV “Amici di Maria De Filippi”, Sergio racconterà la sua storia di ragazzo bullizzato sensibilizzando su di un tema estremamente attuale; a Giovanni Impastato, fratello di Peppino e figlio di Felicia, simboli dell’antimafia. Peppino, dimenticato forse dallo Stato, non è stato mai dimenticato dalle giovani generazioni divenendo, col tempo, simbolo di ribellione culturale e legalità; all’Opera Rogazionista in Oria che da centodieci anni si spende per il nostro territorio e, in particolar modo, per le giovani generazioni. L’organizzazione della festa, a partire da quest’anno, è delegato al nuovo “comitato festa Don Bosco” presieduta da Andrea Santorsola, tante le novità e le attività collaterali pensate per questo trentennale.

 

“Giunge gennaio, giunge la festa di Don Bosco – afferma il fondatore del S.I.N.G., ideatore della Festa di San Giovanni Bosco e vicepresidente nazionale del Movimento per l’Infanzia Roberto Schifone – per noi non solo un impegno grandissimo, ma una grande gioia. La gioia dei figli che celebrano il Padre, la gioia dei ragazzi che si stringono attorno alla guida! Siamo contenti della programmazione realizzata per la festa di San Giovanni Bosco, vi aspettiamo a braccia aperte per vivere una serata commovente e divertente”. La serata, che avrà inizio alle ore 19.30 presso il teatro di San Pasquale, sarà condotta, come da tradizione, la caporedattore della gazzetta del mezzogiorno Vincenzo Sparviero.

La festa inizierà, invece, alle ore 18.30 con la celebrazione della messa presso il Santuario di San Antonio animata dal coro “Andrea Dellomonaco” diretto dal maestro Giuseppe Massa. La manifestazione gode del patrocinio della presidenza regionale pugliese, del Comune di Oria e del Movimento nazionale per l’Infanzia.

No Comments