July 25, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Con riferimento al particolare periodo pre-elettorale che ci porterà a rinnovare il consiglio regionale e gli organi di governo della Regione Puglia, il comitato “Contrada Giambattista Schiavone”, oggi esteso anche ai residenti di contrada Muscia, vorrebbe precisare alcune questioni fondamentali.
Apprezziamo molto l’interessamento dei diversi esponenti politici che si stanno interessando della contrada e lo sforzo che unitamente stiamo compiendo per cercare di risolvere alcune problematiche già esposte in precedenti comunicati.
In un comitato che rappresenta ufficialmente circa centocinquanta famiglie tra membri ufficiali e non ufficiali (persone che per diversi motivi non sono attive ma ci seguono), è normale che ci sia un confronto anche in termini di rappresentanza politica, ed è normale che ognuno cerchi di trovare la sua personale proposta nel tentativo di superare gli ostacoli che si presentano.
Io stesso ho esposto in diverse fasi, i problemi della nostra contrada ad esponenti politici a vari livelli, tra cui oltre ad esponenti del nostro consiglio comunale, a persone di altre sfere tra cui il consigliere regionale Amati che tengo a precisare ha risposto ad una mail che gli inviai diverse settimane fa.
Non riteniamo sia un errore confrontarsi anche in maniera “accesa” con quanti vogliano sposare la nostra causa perché siamo convinti che con dialogo e soprattutto con il contributo di professionalità diverse, potremo ottenere importanti passi in avanti. Diffidiamo però a chiunque volesse approfondire, di rivolgersi a persone non autorizzate che non ricoprono nessun ruolo in seno al comitato, avendo noi redatto da subito uno statuto e provveduto all’elezione di cariche e consiglio direttivo, gli unici organi delegati ufficialmente a rappresentarci.
Vogliamo inoltre ribadire la nostra neutralità di comitato di cittadini spontaneo e la nostra “NON APPARTENENZA POLITICA” e respingiamo un coinvolgimento diretto nella futura tornata elettorale.
Siamo sempre stati dell’idea che il buon senso e la nostra disponibilità avrebbero determinato il nostro percorso, lasciando ovviamente ad ogni singolo membro piena libertà di scelta e di voto.
La nostra imparzialità come gruppo sarà la leva che ci permetterà di tenere sempre vivo il dialogo con l’amministrazione e i vari enti istituzionali indipendentemente da quale possa essere il nostro interlocutore.
Con questo ultimo passaggio ci teniamo a sottolineare la piena volontà di collaborazione che tutta la commissione urbanistica di Brindisi ci ha manifestato, concedendoci il privilegio mai concesso prima a gruppi di cittadini, di essere ricevuti e diventare protagonisti attivi del processo di riqualificazione delle nostre contrade. Di questo ringraziamo il presidente e ogni membro sia di maggioranza che di minoranza, sottolineando l’importanza che per noi questo processo riveste.
Abbiamo la volontà di dialogare e costruire un percorso lecito, pulito, chiaro e trasparente nella convinzione che le soluzioni più logiche saranno adottate, nonostante intorno alle contrade aleggi ancora il pregiudizio e il preconcetto legato alla modalità con cui sono sorte diverse decadi fa.
Nonostante negli anni si siano create le condizioni di disagio che tutti conosciamo, siamo consapevoli che il cerchio si debba chiudere e in fretta, lo dobbiamo ai nostri figli e lo dobbiamo a noi stessi, esasperati e desiderosi di riacquistare quella serenità e quella considerazione che negli anni è mancata.
Antimo Tateo, presidente
Dott. Valerio Stano, vicepresidente
Antonio Bissante, consigliere
Angela Altavilla, consigliere
Maria Altavilla, consigliere
Luigi Tardio, consigliere
Luigi Stampacchia, consigliere
Lucia Greco, consigliere
Rocco Boccadamo, consigliere
Grazia Catanzaro, consigliere

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com