October 27, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Affiliata alla Federazione Italiana Tennistavolo ( FITeT) con il nome CSI T.T. Brindisi diventa Tennistavolo Brindisi nel 1981, è tra le più longeve della regione Puglia. Il prof. Cosimo Martinelli l’ha fondata e guidata fino al 2000.
La società T.T. Brindisi ha da sempre perseguito una politica promozionale, che ha sfornato giocatori che provenienti dal vivaio, hanno poi tracciato la storia della gloriosa Tennistavolo Brindisi. Nel corso degli anni forse qualche migliaio di atleti locali, si sono cimentati a divertirsi dietro ad un tavolo da ping-pong, alcuni di essi, si sono resi protagonisti di molte stagioni agonistiche, altri affacciati alla scena pongistica per poco tempo.

 

La società T.T. Brindisi non è stata l’unica presente in città, infatti a ritroso negli anni, va menzionata la società del CTG Ogivale Brindisi, la cui artefice Presidente-giocatrice Dott.ssa Ada Quartulli è stata la vera trascinatrice, a seguire il Lloyd Internazionale Brindisi di Antonio Celeste. In quegli anni, però a primeggiare nei derby stracittadini ed in assoluto in tutta la provincia, era il T.T. Brindisi. Netto era il dominio in assoluto in serie D/1 Regionale, ma evidenti erano le difficoltà in serie C Nazionale. Dal 1986 al 1990, è iniziata l’opera di valorizzazione si registra la crescita di nuove leve che sarebbero diventati poi eccellenti giocatori a livello Nazionale, Fabio Minieri e Mario Giannoccaro su tutti.

 

Negli anni 90 si assiste ad una notevole modifica strutturale e tecnico-organizzativa, prima però di risolvere l’equivoco che vedeva il ping-pong un divertimento e non uno sport. Equivoco con il quale Mino Martinelli, vera anima del pongismo locale, ha dovuto affrontare e “combattere” con gli enti locali per i campi di allenamento che la nuova struttura organizzativa della società richiedeva.

 

Nei primi anni 90, ai campionati Nazionali di serie C militavano formazioni come il Reggio Calabria, il Catanzaro, Vasto, Pescara, Cirò ed altre, a difendere con prestigio i colori brindisini, erano Fabio Minieri, Gabriele Prudente, Maurizio Cretì, Andrea Benegiamo ed il sempre presente Mino Martinelli. Cresceva intanto un vero movimento pongistico, tanto che la palestra Galiano, che poteva contenere massimo cinque tavoli, non era più in grado di soddisfare tutte le richieste che venivano da appassionati giovani e meno.

 

Oltre 30 gli atleti tesserati nel 95. fra questi Matteo Palazzo, Andrea Montanaro, Massimo Laierno, Sergio Pacifico, Fabio Caforio, Franceco Bove, Enzo Simone, Luca Buscicchio, Stefano Marini, Vito Quarta e Antonio Montanaro allora ragazzino di appena 10 anni, e che dagli anni 2000 in poi è divenuto il vero leader da cui è nata una nuova storia del pongismo brindisino.

 

Nel 2001 avviene il passaggio di consegne, Mino Martinelli, ancora nel vivo della condizione fisica ma esausto per aver ricoperto contemporaneamente nell’ ambito societario innumerevoli ruoli come giocatore, allenatore e presidente, decide di affidare a Cosimo Montanaro l’onore e l’onere di continuare a far vivere il tennistavolo a Brindisi. Nel 2001 lo scettro della società passa al nuovo presidente che da subito si prefigge un obiettivo ben preciso, ritornare nel giro del tennistavolo che “conta”. Innumerevoli le tappe ed i successi che hanno caratterizzato il primo decennio. Nei primi anni della nuova gestione, da segnalare la qualificazioni ai campionati Italiani giovanili di Marco Potenza e Antonio Montanaro che grazie alla sua grinta e bravura, diventa il vero punto fermo su cui tutta la società fa affidamento.

 

Nel 2005, il tennistavolo brindisino si colora di rosa, il capitano Roberta Discanno, Simona Durante, Ilaria Ruggero e Cristina Micia, ben figurano in serie C. Sempre nel 2005 avviene la svolta, il T.T. Brindisi tessera Gianluca Abaticchio con l’obiettivo di fare il salto di qualità.

 

Nel 2007 l’anno dell’apoteosi, il T.T. Brindisi con Gianluca Abbaticchio, Fabio Minieri, Antonio Montanaro e Claudio Motolese riportano a punteggio pieno la serie B/2 in città dopo ben 26 anni.

 

Negli anni successivi l’obiettivo permanenza in questa serie è stato mantenuto grazie anche al valido contributo di Enrico Saitta, Nicolò Altomare, ma soprattuttodi Davide Gammone che si è battuto come un leone per difendere i colori del T.T. Brindisi.

 

Nel 2006 la seconda squadra festeggia la promozione in serie C/2, artefici dell’impresa Renato Vaccarella, Andrea Montanaro, Nuzzo Daniele e Prudente Gabriele. Grande soddisfazione per il lavoro svolto, lo ha dato sopra tutti il brindisino doc Andrea Montanaro, cuore pulsante della società, che nel 2008 fa sua la medaglia d’oro nella categoria Juniores, e porta nel palmares societario il titolo di Campione Regionale.

 

In serie C1 De Bari Antonio, Andrea Montanaro e Renato Lenti, sfiorano la promozione nell’ultimo incontro.
Il T.T. Brindisi non ha mai smesso di svolgere attività promozionale organizzando con il comitato provinciale, 10 edizioni dei giochi sportivi studenteschi, 3 corsi di aggiornamento per insegnanti di educazione fisica e 3 tornei interscolastici, nel 2010 la fase Provinciale del Ping Pong Kids individua il nuovo talento del pongismo brindisino Nicola Giove classe 2001, primo nella fase regionale e undicesimo in quella Nazionale svoltasi a Terni.

 

Negli anni successivi Nicola Giove, seguito dal suo coach Orfano Doriano ha continuato a dare soddisfazioni vincendo trofei regionali e nazionali, avendo anche l’onore e la soddisfazione di giocare rappresentando i colori della Puglia nell’importante manifestazione nazionale “Coppa delle Regioni”, di fatto il torneo nazionale giovanile under 14. Numerosi i piazzamenti a livello regionale ed altrettanti qualificazioni ai Campionati Italiani.

 

La stagione agonistica 2010-2011 ha visto ai nastri di partenza 3 squadre di D/2 ed una in B/2 composta da Alessandro e Davide Gammone, Antonio De Bari capitanati dal solito Antonio Montanaro. Solo per un soffio quell’ anno non fu raggiunto l’obiettivo per salire nella serie superiore.

 

Obiettivo raggiunto nel 2014: il T.T. Brindisi raggiunge il suo apice conquistando la serie B1 gli artefici di questa impresa sono stati Giuseppe Alemanno Antonio Montanaro, Zoran Gasic e Antonio Carbotta, che dopo un combattutissimo campionato riescono ad avere la meglio sulle inseguitrici vincendo il titolo solo nell’ultimo tiratissimo incontro con il Molfetta di Rossella Scardigno.

 

La squadra neo promossa in C2Nello stesso anno presso l’impianto della Fiaccola Castellana in uno spareggio da cardiopalma, la serie D1 conquista la serie C2 ai danni del Manfredonia e del Galatina.

 

Un risultato che solo pochi mesi prima sembrava del tutto irrealistico per una squadra che si era iscritta al campionato di D/1 con il solo obiettivo di raggiungere una dignitosa salvezza ma che poi, grazie all’innesto del fuoriclasse Ionut Muscalu ai progressi del baby Nicola Giove ed all’esperienza dei veterani Cosimo Martinelli e Carlo Mazzara e Aldo Giove, hanno portato il TT Brindisi a vincere l’ennesimo campionato.

 

Nel 2014 il TT Brindisi si è resa protagonista donando a Papa Francesco in occasione dell’ evento “Believe to be Alive” tenutosi in Sala Nervi una racchetta da ping-pong con sopra stampato lo stemma Papale, uno degli special gift che Sua Santità destina ai più bisognosi.
Gli anni successivi hanno visto il TT Brindisi sempre ai vertici delle classifiche schierando in campo formazioni competitive, tra tutte spicca quella composta dal fuori classe Enrico Saitta, Nicola Giove, Antonio Montanaro e Alan Buccolieri, senza dimenticare quella con Gianluca Mastroberti e Pasquale Vellucci.

 

La società T.T. Brindisi ha continuato con la sua politica investendo tutte le sue energie nel settore giovanile preparando tanti altri atleti; degni di nota sono Tommaso Portaluri, Petrosillo, Giorgio Flores, Daniele Montanaro, Sara Tasco.

 

Altro atleta che in questi anni sta dando tantissime soddisfazioni al pongismo brindisino è Matteo Antonazzo, classe 2008 che con i suoi innumerevoli trofei vinti è riuscito ad imporsi su i suoi coetanei, attualmente è uno tra i migliori atleti in Puglia.I pugliesi Matilde Ingravalle e Matteo Antonazzo sul podio a Terni Ha centrato più volte il podio nella manifestazione nazionale “Ping Pong Kids”, ha rappresentato la Puglia al Trofeo internazionale Transalpino, si è qualificato più volte ai campionati Italiani con Nicola Giove ed in coppia con il suo compagno di squadra Gabriele Polifemo.
Abbiamo aderito fin dalla prima edizione ai progetti “Racchette in Classe”, facendo anche corsi promozionali nelle scuole di tutta la città. Abbiamo partecipato con molto entusiasmo al progetto “Scuole di Tennistavolo” ritenendolo una cosa valida per il proseguo qualitativo della ns. società e per una fattiva e concreta collaborazione con le società limitrofe.

 

Per il futuro oltre all’attività agonistica abbiamo già varato alcuni progetti rivolti al sociale, come ad esrmpio il progetto Sport di Tutti (Quartieri e Inclusioni) in “cantiere” c’è il progetto “I Can Too” che si propone di erogare lezioni di tennistavolo ai disabili. In queste ore siamo in contatto con i vari enti per definire tali progetti che saranno tutti realizzati in collaborazione con il CSI Puglia.

 

Nell’ ambito dell’ iniziativa comunale “Sport nei parchi” abbiamo dato la ns. disponibilità a offrire attività gratuite ai cittadini sui tavoli da ping pong che verranno installati nei parchi e nelle aree verdi. Attualmente il settore “primi palleggi” è seguito da Cosimo Montanaro il settore “agonistico” da Doriano Orfano ed il settore “veterani” da Carlo Mazzara.

 

UFFICIO STAMPA TT BRINDISI

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com