April 22, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Ancora un intervento dei Carabinieri Forestali nell’ ambito della campagna di controlli ambientali sugli esercizi di autoriparazione in tutto il territorio provinciale.

Questa volta i Militari della Stazione CC Forestale di Ostuni hanno effettuato un accertamento presso due esercizi adiacenti di vendita di autoveicoli, recupero e vendita di autoricambi, nella frazione fasanese di Pezze di Greco.

Dall’ accertamento è risultato che una serie di opere, realizzate dal proprietario dei terreni su cui sono ubicate le due ditte e dalle stesse utilizzate, erano del tutto abusive: containers adibiti ad ufficio, 8 gazebo, un piazzale in cemento, un capannone industriale con sopraelevazione, due prefabbricati in legno, un prefabbricato in lamiera, due tettoie in lamiera.

Tutto ciò in una zona sottoposta a vincolo paesaggistico ai sensi del Piano Paesaggistico Territoriale Regionale, nonché in fascia di rispetto della strada statale 16 ed in zona classificata come “parco produttivo agricolo” dal Piano Regolatore Generale del Comune di Fasano.

Su tutte le opere abusive i Carabinieri Forestali hanno apposto i sigilli, operando un sequestro preventivo penale.

Alla Procura della Repubblica di Brindisi sono state deferite 3 persone: i titolari delle due ditte, M.C. di anni 40 e P.P. di 54, entrambi per cambio di destinazione d’ uso di terreni agricoli, ai sensi dell’ art. 44, comma 1, lettera a) del Decreto del Presidente della Repubblica n. 380 del 2001 (“Testo Unico dell’ Edilizia e dell’ Urbanistica”), ed il proprietario dei terreni, nonché committente dei lavori, per gli interventi edilizi senza permesso di costruire ed autorizzazione paesaggistica, oltre che per lottizzazione abusiva, secondo l’ art. 44, comma 1, lettera c) dello stesso “Testo Unico Edilizia e Urbanistica”, ed in violazione dell’ art. 181 del Decreto legislativo n. 42 del 2004 (“Codice dei Beni culturali e del Paesaggio”).

 

No Comments