October 24, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Rubavano le auto nel Nord Italia e le rivendevano in un autosalone di Ceglie Messapica.

Per questo motivo la Guardia di Finanza di Ostuni ha arrestato 12 persone con l’accusa di associazione a delinquere finalizzata al furto e riciclaggio di auto usate.

L’ordinanza di custodia cautelare è stata emessa dal gip del Tribunale di Brindisi che ha ristretto sei persone in carcere ed altre sei agli arresti domiciliari.

Le ordinanze sono state eseguite nelle province di Brindisi, Foggia, Taranto e Milano.

L’indagine ha accertato il compimento di furti di auto e la circostanza che alcuni indagati si recavano periodicamente in Germania o in Belgio per procurarsi documenti relativi a veicoli regolarmente immatricolati all’estero e poi ne trasferivano l’identità formale su quelli rubati.

Utilizzando ‘targhe prova’, trasportavano le auto in provincia di Foggia, dove una carrozzeria connivente modificava i codici del telaio, ricodificava le centraline elettroniche, fabbricava le nuove chiavi e re-immatricolava le auto come veicoli usati di provenienza estera. Da qui venivano le auto arrivavano alla vendita all’autosalone di Ceglie Messapica.

Nel corso dell’operazione, i militari della Guardia di Finanza hanno anche eseguito il sequestro preventivo, finalizzato alla confisca, di circa 80.000 euro, per i reati di riciclaggio ed auto-riciclaggio, nei confronti degli organizzatori e promotori dell’associazione. Sotto sequestro anche 25 veicoli venduti e già nella disponibilità di terzi acquirenti.

No Comments