July 14, 2024

Brundisium.net

“Richiesta urgente incontro servizio igiene urbana” è all’oggetto di una lettera aperta inviata da Giuseppe Zippo, dell’Ufficio di Presidenza di ADICONSUM Taranto – Brindisi al  Sindaco Marchionna, all’Assessore all’ambiente Bruno, al Segretario generale Arena, al Dirigente Macchitella, al Comandante della Polizia Locale Orefice, al Presidente della Commissione Ambiente Roberto Quarta e, per conoscenza, alla
Società Teorema ed agli Organi di Informazione

Di seguito il testo integrale:

Con la presente, al fine di richiedere quanto in oggetto in considerazione della rilevanza che tale servizio assume per la cittadinanza sotto il profilo ambientale ed economico e le criticità riscontrate ad oggi nell’espletamento delle attività ed in prospettiva dell’avvio delle nuove modalità di raccolta differenziata a far data dal 17 Giugno. Quanto sopra, oltre a rappresentare un’esigenza non più procrastinabile rappresenta un obbligo sancito dalla legge del 24 del Dicembre 2007 art. 2 comma 461 che stabilisce al fine di tutelare i diritti dei consumatori:
– l’ emanazione di una “Carta della qualità dei servizi”, da redigere e pubblicizzare previo confronto con le associazioni di tutela dei consumatori e con le associazioni imprenditoriali interessate, recante gli standard di qualità e di quantità relativi alle prestazioni erogate così come determinati nel contratto di servizio, nonché le modalità di accesso alle informazioni garantite, quelle per proporre reclamo e quelle per adire le vie conciliative e giudiziarie nonché le modalità di ristoro dell’utenza, in forma specifica o mediante restituzione totale o parziale del corrispettivo versato, in caso di inottemperanza;
– la consultazione obbligatoria delle associazioni dei consumatori;
– previsione che sia periodicamente verificata, con la partecipazione delle associazioni dei consumatori, l’adeguatezza dei parametri quantitativi e qualitativi del servizio erogato fissati nel contratto di servizio alle esigenze dell’utenza cui il servizio stesso si rivolge, ferma restando la possibilità per ogni singolo cittadino di presentare osservazioni e proposte in merito;
– previsione di un sistema di monitoraggio permanente del rispetto dei parametri fissati nel contratto di servizio e di quanto stabilito nelle Carte della qualità dei servizi, svolto sotto la diretta responsabilità dell’ente locale o dell’ambito territoriale ottimale, con la partecipazione delle associazioni dei consumatori ed aperto alla ricezione di osservazioni e proposte da parte di ogni singolo cittadino che può rivolgersi, allo scopo, sia all’ente locale, sia ai gestori dei servizi, sia alle associazioni dei consumatori;
– istituzione di una sessione annuale di verifica del funzionamento dei servizi tra ente locale, gestori dei servizi ed associazioni dei consumatori nella quale si dia conto dei reclami, nonché delle proposte ed osservazioni pervenute a ciascuno dei soggetti partecipanti da parte dei cittadini;
– che le attività di cui sopra siano finanziate con un prelievo a carico dei soggetti gestori del servizio, predeterminato nel contratto di servizio per l’intera durata del contratto stesso.
Considerate le inottemperanze ad oggi registrate, al fine di garantire tutele ed obiettivi a garanzia di tutti auspichiamo l’avvio di un confronto.
Ringraziando anticipatamente per la disponibilità, invio cordiali saluti.

No Comments