September 22, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Redazione giornalistica 4.0 è il nome del progetto di alternanza scuola-lavoro avviato in collaborazione dall’Istituto tecnico tecnologico “Giovanni Giorgi” di Brindisi, Lab creation di Mesagne e con la supervisione della professoressa Mariagrazia Perrucci e Stefania Molfetta responsabile formazione dell’Associazione MusicArte.
Come suggerisce lo stesso nome del corso, l’obiettivo del piano formativo è stato quello di fornire agli studenti gli strumenti utili per l’avvio del lavoro di un vero ufficio di comunicazione.
L’attività ha avuto inizio lo scorso 24 giugno e finirà il prossimo 10 luglio.
Per la partecipazione al progetto sono stati selezionati 10 studenti delle terze e quarte classi dell’Istituto.
Durante il percorso, i ragazzi hanno avuto modo di approcciarsi ai vari ambiti specifici del mondo della comunicazione.
Ciascun incontro è stato caratterizzato da una parte teorica e una pratica.
La prima fase dello stage ha previsto l’intervento di un fotografo freelance, Giuseppe Lanotte, che ha, innanzitutto, trasmesso ai corsisti le nozioni base della fotografia, e, successivamente, ha guidato gli stessi in svariate uscite pratiche.
A seguire, gli studenti hanno incontrato il videomaker Fabio Baldassarra con il quale hanno appreso le regole principali necessarie per realizzare corto e lungo metraggi.
Da corsisti a giornalisti. Acquisite le basi della fotografia e del videomaking, e sostenuti dal direttore Gianmarco Di Napoli e Giuseppe Messe, i ragazzi sono scesi in campo ed hanno intervistato un gruppo locale di fama internazionale.
“Abbiamo incontrato i BoomdaBash – hanno raccontato gli stagisti -, è stato come fare un giro su una montagna russa di emozioni. Abbiamo posto loro tante domande sulla storia della band e ci hanno dato un’importante lezione di vita: nonostante possa essere difficile raggiungere i propri obbiettivi, non bisogna mai gettare la spugna, perché i sacrifici prima o poi vengono ripagati”.
A questo punto, si è passati allo studio delle tecniche generali del social media management e del funzionamento di un ufficio stampa con l’esperta di settore, Mariateresa Lanzillotti.
Per chiudere il percorso formativo, gli studenti hanno lavorato all’editing del materiale video-fotografico realizzato fino a questo punto, utilizzando software di digitalizzazione e avvalendosi dell’ausilio di strumentazione elettronica specifica.
“La partecipazione a questo progetto ci è stata molto utile perché ci ha permesso di conoscere un mondo che, fino a poco tempo fa, ci era sconosciuto – hanno concluso gli alunni del “Giorgi” – e di farlo negli ambienti naturali quali il parco regionale Dune Costiere e la Riserva Naturale dello Stato e Area Marina Protetta di Torre Guaceto. Qui abbiamo visto con i nostri occhi come i cambiamenti climatici e le nostre cattive abitudini quotidiane influiscano negativamente sul nostro territorio e sulla costa. E, quindi, ci siamo soffermati a riflettere su cosa possiamo fare in prima persona e con piccoli gesti, per migliorare l’ambiente che ci circonda. Questo corso è stato per noi importante perché ci ha permesso di accrescere il nostro bagaglio culturale, ci ha dato nuovi stimoli e ci ha ricordato il valore dell’impegno civile”.

No Comments