July 5, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

  Dal Salento all’isola dei Feaci, da Brindisi a Corfù. Si rinnova l’appuntamento con la tradizione, il mare e con la storia, quella della via Francigena che da centinaia di anni collega Canterbury alla Terra Santa. La Regata Internazionale Brindisi- Corfù non è solo la più celebre competizione d’altura dell’Adriatico, è molto di più. E’ quello che in oltre 30 anni il Circolo della Vela Brindisi, organizzatore dell’evento in collaborazione con il Marina di Gouvia Sailing Club, è riuscito a riportare in vita, conferendo alla manifestazione l’indiscusso fascino che lo ha fatto crescere in maniera considerevole, sia in termini di partecipazione sia in termini di attenzione da parte degli organi di informazione nazionale e non solo.

 
L’evento, giunto alla XXXII edizione, è in programma dal 3 al 9 giugno prossimi (partenza della regata il 7 giugno) e, come ogni anno, sarà caratterizzato da una serie di iniziative collaterali di avvicinamento alla competizione sportiva. Troppo presto per azzardare numeri in termini di partecipazione degli equipaggi che, nel recente passato, hanno sempre superato le 100 unità, segno tangibile di quanto la Regata Brindisi- Corfù rappresenti un vero e proprio simbolo ed una importante vetrina internazionale per il territorio.

 
Novità edizione 2017.

 

Tra tante le novità dell’edizione 2017, molte delle quali ancora in fase di definizione, vale la pena citare le più importati, una che guarda al passato e l’altra che guarda all’immediato futuro in termini di ritorno d’immagine.

 
La prima. Nell’ambito delle iniziative collaterali della Regata, si parlerà della Via Francigena del mare, quella che percorrevano i pellegrini che, provenienti da Canterbury, si imbarcavano a Brindisi per arrivare in Terra Santa.
Il tema sarà approfondito lunedì 5 giugno, nell’ex convento di Santa Chiara, nel corso di un convegno organizzato dalla Società di Storia Patria per la Puglia dal titolo “Via francigena del mare”.

 
La seconda. Il 3 giugno partirà la prima edizione di “Vinibus Terrae”, villaggio enogastronomico delle eccellenze pugliesi che si svolgerà sul lungomare Regina Margherita dal 3 al 6 giugno. Nella serata di martedì 6 giugno, ai piedi della scalinata Virgiliana si terrà la tradizionale cerimonia di presentazione degli equipaggi. La partenza delle imbarcazioni, prevista per il giorno seguente dallo specchio d’acqua antistante la diga di Punta Riso, sarà anticipata di un’ora. L’appuntamento con la partenza della regata è, quindi, il 7 giugno alle ore 12.00.

 
A Corfù, come ogni anno, si svolgeranno la cerimonia di premiazione degli equipaggi e il party di chiusura della manifestazione.

 

 

“La regata è un grande evento sportivo che recupera anche le radici storiche del territorio e che vuole evidenziare sempre più la sua forte valenza turistica- ha dichiarato Teo Titi, presidente del Circolo della Vela Brindisi- anche il villaggio Vinibus Terrae punta a far diventare Brindisi una destinazione “da gustare”. Inoltre- ha aggiunto il Presidente- abbiamo costituito una rete anche con Motonautica e Hortus, in maniera tale che, almeno per gli eventi consolidati, si possa creare una sorta programma con un riflesso di natura turistica anche a livello regionale”.

 

 

No Comments