October 14, 2019

Print Friendly, PDF & Email

20 Carabinieri impegnati, 4 persone deferite a piede libero, 6 quelle segnalate all’Autorità Amministrativa quali assuntori di sostanze stupefacenti. Inoltre 115 persone controllate, di cui 31 di particolare interesse operativo unitamente a 67 autoveicoli. Controllati anche 3 esercizi pubblici. 19 controlli effettuati alle persone sottoposte a misure detentive alternative al carcere e misure di prevenzione. 15 perquisizioni tra personali e domiciliari effettuate, 16 contravvenzioni al codice della strada elevate privilegiando quelle violazioni che concretizzano pericolo per gli stessi conduttori mettendo anche in pericolo l’incolumità pubblica.

Questo è il bilancio del servizio straordinario di controllo del territorio effettuato dai Carabinieri del Comando Compagnia di Francavilla Fontana.

Il dispositivo ha previsto la presenza di pattuglie nelle aree dello shopping cittadino per prevenire i reati predatori al fine di elevare il livello di sicurezza percepita. Al pari delle aree della città sono stati attuati controlli preventivi della circolazione stradale con posti di blocco ad “alta visibilità” e cinturazione di aree sensibili, effettuati da pattuglie a saturazione di settore e mobili di zona. L’attività preventiva è stata altresì rivolta a scongiurare il triste fenomeno degli incidenti stradali, a tutte quelle persone, soprattutto giovani, che hanno perso la vita sulla strada. Infatti sono state elevate 16 contravvenzioni al codice della strada, privilegiando quelle violazioni che concretizzano pericolo per gli stessi conduttori e mettono anche a repentaglio l’incolumità pubblica, di cui 4 per guida senza cintura, 2 per guida senza patente, 2 per guida di motocicli senza casco, 1 per circolazione con veicolo sottoposto a sequestro ed 1 per assenza di copertura assicurativa sul veicolo.

Il dispositivo ha anche interessato le contrade rurali della città dove in passato sono stati rinvenuti autoveicoli e mezzi agricoli oggetto di furto, nonché refurtiva varia ed armi.

Nello specifico sono stati deferiti in stato di libertà:

– un 42enne del luogo, per inosservanza dei provvedimenti dell’Autorità, L’uomo, sottoposto alla misura di sicurezza della libertà vigilata, è stato sorpreso sulla pubblica via mentre si accompagnava con altra persona con a carico pregiudizi, violando così le prescrizioni imposte dall’Autorità Giudiziaria. La misura della libertà vigilata prevista dal codice penale si applica a coloro i quali sia stata riconosciuta una certa pericolosità sociale da parte di un Tribunale. L’applicazione della misura contempla una serie di limitazioni alla libertà personale dell’individuo finalizzate ad impedire il ripetersi di condotte violente e pericolose favorendo il suo reinserimento sociale. Le misure variano da soggetto a soggetto, in genere contemplano l’obbligo di dimora e del lavoro, il divieto di possedere o usare armi, nonché altri obblighi di buona condotta;

– un 36enne pizzaiolo residente ad Ostuni per “reiterazione nella guida senza patente” controllato alla guida di una Fiat Punto di sua proprietà senza la patente di guida in quanto gli era stata revocata nel novembre 2016 dalla Prefettura di Brindisi. L’uomo era stato già sanzionato nel biennio per la stessa violazione e precisamente il 2 gennaio e il 4 marzo 2017. L’autovettura è stata sequestrata ai fini della confisca. Nell’ipotesi appena descritta la guida senza patente, la cui violazione costituisce un illecito depenalizzato, assume invece carattere penale, configurandosi quale autonoma fattispecie di reato alla quale si applica la pena dell’arresto sino ad un anno. È una delle due ipotesi dell’art.116 del codice della strada che riveste carattere penale restando esclusa dalla depenalizzazione, poiché è stato accertato un comportamento recidivo nel biennio. In tutte le ipotesi che assumono carattere penale per la reiterazione dell’illecito depenalizzato, in luogo del fermo amministrativo del veicolo trova applicazione la sanzione accessoria della confisca;

– un 21enne del luogo bracciante agricolo, per detenzione di munizioni, a seguito di perquisizione domiciliare in contrada “La Franca” è stato trovato in possesso di un proiettile, sottoposto a sequestro, per pistola calibro 7,65, custodito all’interno di un cofanetto collocato in cucina;

– un 33enne del luogo stato controllato alla guida dell’ autovettura Audi A6 di un amico, nell’ambito di un posto di controllo alla circolazione stradale, a seguito di accertamenti sanitari eseguiti presso l’Ospedale di Francavilla Fontana è risultato positivo all’assunzione di sostanze stupefacenti del tipo cocaina e cannabinoidi, nonché gli è stato riscontrato un tasso alcolemico di 1,74 G/L. Pertanto allo stesso è stata ritirata la patente di guida e l’autoveicolo affidato al proprietario.

Riguardo all’attività di contrasto all’assunzione di sostanze stupefacenti sono stati segnalati all’Autorità amministrativa:

– un 26enne del luogo, impiegato, il quale, nel corso di perquisizione personale, è stato trovato in possesso di una dose del peso di 1 grammo di hashish, occultata nel portadocumenti;

– un 22enne del luogo, che a seguito di perquisizione domiciliare effettuata nella sua camera da letto è stato trovato in possesso di una dose di hashish del peso di 2 grammi, rinvenuta in uno scatolino metallico all’interno di un cassetto della scrivania;

– un 25enne del luogo, trovato in possesso, sulla pubblica via, di una dose di marijuana del peso di 1 grammo, occultata nel taschino della giacca;

– una 34enne di origini marocchine che durante il controllo ha tentato di disfarsi di un involucro con all’interno 1 grammo di hashish gettandolo per terra e prontamente recuperato;

– uno studente 19enne del luogo, perquisito in una strada del centro storico, è stato trovato in possesso di 1 grammo di hashish e 1 grammo di marijuana occultati nelle tasche dei jeans;

– una 20enne del luogo, trovata in possesso di un involucro contenente 4 grammi di marjuana occultati nello zainetto.

Tutto lo stupefacente rinvenuto è stato sottoposto a sequestro.

No Comments