July 14, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

A seguito del sopralluogo di alcuni consiglieri comunali, nel pomeriggio di ieri 13 novembre, presso il dormitorio di via provinciale San Vito si è avuta conferma che la struttura versa in pessime condizioni igienico sanitarie oltre ad essere sovraffollata e non in sicurezza, così come già emerso dai controlli effettuati dalle forze dell’ordine nei giorni scorsi.
Brindisi, città di accoglienza, non può assolutamente permettersi tale scenario e non è questo il modello di integrazione che noi auspichiamo.
La situazione è umanamente insostenibile ed inaccettabile, condividiamo il coinvolgimento della ASL ed auspichiamo un immediato intervento del Sindaco quale resposnabile della salute pubblica cittadina ma anche quale massimo rappresentante dell’Ente responsabile della struttura
Non possiamo dimenticare che il commissario S.E. Santi Giuffrè si occupò, durante il suo mandato, di tale struttura con importanti interventi di rirpristino che in breve tempo riportarono sicurezza e decoro.
Con molta perplessità si prende atto che tali investimenti di denaro pubblico siano stati vanificati in pochi mesi a causa del totale disinteresse delle istituzioni comunali che hanno lasciato ad una inefficace autogestione il dormitorio.
Chiediamo al Primo Cittadino, nelle sua doppia qualità di tutore della salute pubblica e responsabile della struttura, un immediato intervento finalizzato al ripristino del decoro e della sicurezza; la problematica del dormitorio e dell’emergenza abitativa, che coinvolge non solo gli immigrati ma anche tanti cittadini, sia affrontata finalmente in maniera globale con una programmazione che oggi ancora manca.
Questa giunta palesi al più presto la propria visione strategica e faccia sapere come ritiene di gestire tali questioni senza rincorrere solo le emergenze con soluzioni insufficienti.

MoVimento 5 Stelle Brindisi

No Comments