November 17, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Ancora una volta i commercianti di Brindisi finiscono nel mirino della criminalità organizzata. La ‘spaccata’ questa volta ha riguardato l’Ottica Savarese, in corso Umberto.

E’ l’ennesimo sfregio compiuto nei confronti di chi, con coraggio, continua a svolgere la propria attività commerciale in un centro urbano colpito da un progressivo fenomeno di desertificazione.

Episodi come quello accaduto poche ore fa fanno crescere la sensazione di abbandono nei confronti di chi si sottopone a sacrifici impensabili pur di non cedere alla tentazione dei centri commerciali.

Il nostro, pertanto, è l’ennesimo appello accorato al Prefetto di Brindisi, ai responsabili delle forze dell’ordine ed al Sindaco della città affinché si crei un argine contro l’attacco della malavita.

Una maggiore presenza di uomini e mezzi di polizia, carabinieri e guardia di finanza dovrà aggiungersi all’effettiva attivazione del sistema di videosorveglianza. Non è possibile che gli impegni assunti in più occasioni continuino a rimanere sulla carta, mentre altre attività commerciali chiudono i battenti in preda alla crisi economica ed alla paura di furti e rapine.

In quest’ottica, la Confcommercio della provincia di Brindisi è pronta a svolgere sino in fondo il proprio ruolo, al fianco delle istituzioni ed a tutela dei nostri commercianti. Ma non è più il tempo delle parole. Occorrono fatti. Adesso!

Confcommercio Brindisi

No Comments