December 10, 2019

Print Friendly, PDF & Email

Giornata di “ordinario caos” sulla litoranea a nord di Brindisi presa d’assalto da migliaia di bagnati.
La maggior parte dei cittadini ha raggiunto le spiagge in auto e sin dalle prime ore del giorno i pochi parcheggi “regolari” erano stati occupati.

 

 

E così decine di automobilisti hanno lasciato il mezzo in divieto di sosta, nelle zone in curva e addirittura sulla falesia.

 

 


Come ogni fine settimana, sotto le indicazioni del Comandante Nigro, due pattuglie di vigili urbani hanno eseguito i controlli contravvenzionato decine di automobilisti che hanno posteggiato il proprio mezzo in sosta irregolare lungo la banchina e lungo i cigli stradali.

 

 

Particolare attenzione è stata posta sulle auto lasciate sui costoni a ridosso del mare.
Infatti, da diversi anni il Comune di Brindisi ha preso a cuore la messa in sicurezza della falesia con l’obiettivo di evitare che l’erosione del mare intacchi i costoni ed i pendii che costituiscono elementi caratterizzanti della litoranea nord.

 

Da tempo è presente la segnaletica verticale che interdice alle auto i tratti di falesia ma ciò nonostante diversi cittadini hanno posteggiato la propria auto proprio sui costoni interessati dall’erosione.

 

I vigili urbani, oltre a multare gli automobilisti più incivili, hanno lavorato alacremente per regolare la circolazione al fine di ridurre i rischi determinati proprio dalla sosta irregolare nelle aree più prossime ad alcuni lidi presi d’assalto.

 

In particolare, si è dovuti operare in via Materdomini, una zona particolarmente pericolosa per i  pedoni anche a causa dell’assenza di marciapiedi in zone abitate e commerciali.


Non solo. Le pattuglie si sono spinte fino alla zona protetta di Torre Guaceto (nella zona di competenza che coincide con la spiagge Boa Gialla e Guna Beach. Anche qui diverse le multe eseguite nei confronti degli automobilisti che hanno parcheggiato in modo irregolare.

 

One Comment

  • Rispondi
    Roberto
    31 Luglio 2017

    Ma vanno mai a controllare sotto la pineta di tamerici a lato dell’ex lido poste dove parcheggiano sopra la falesia?. Parcheggio all’ombra e di domenica BARBECUE. questa gente mangia e vive tra la spazzatura e gli escrementi. Il problema più grosso è che c’è tanta erba secca e se vola qualche favilla del barbecue si incendia tutto con non so quali conseguenze