January 19, 2020

Print Friendly, PDF & Email

Da diversi anni il territorio di Brindisi cerca di risalire la china e mira ad un nuovo futuro per la città e per i suoi abitanti.
A Brindisi vi è una grande tradizione che guarda sempre con particolare attenzione il gioco del tennis. Come a tutti noto la nostra città ha dato i natali alla pluricampionessa Flavia Pennetta, nel corso degli anni il nostro circolo tennis ha ospitato eventi molto importanti, quali la Federation CUP.
Di contro, in questi giorni si apprende una notizia che genera sconforto e rabbia e che non si commisura con il livello di attenzione tennistica che Brindisi riveste in ambito nazionale.
Si è proceduto al licenziamento di tre lavoratori dipendenti del circolo tennis Brindisi.
E’ pur vero che le gestioni del circolo nel corso degli anni non hanno mai avuto un’azione prospettica tesa a contemperare il miglioramento dei servizi offerti dallo stesso circolo e la salvaguardia del personale ivi addetto.
Di tanto si era già avuto il sentore negli anni passati in cui non si è mai inteso assumere proposte di rilancio economico-gestionale del circolo, neppure su sollecito della CGIL che ha sottoscritto accordi di solidarietà tra i Lavoratori, determinando un cospicuo risparmio per le casse sociali della medesima struttura.
Si è perseverato nella gestione che prevedeva investimenti rivelatisi nulli ed ora si pensa di risanare le casse licenziando coloro che il circolo lo rendono attivo ed esistente.
A questo punto si rende necessario un incontro con i vertici del circolo, con il Comune di Brindisi e magari anche con lo stesso Coni Provinciale, attualmente presieduto dal papà di colei che tanto lustro ha dato a Brindisi e che sicuramente non vorrà che il suo circolo di nascita sia portato alla chiusura, né tanto meno che tre Lavoratori sconfinino nel baratro della disoccupazione.

 

COMUNICATO STAMPA CGIL A FIRMA DI

Bruno Tataranni – Segretario SLC Lecce-Brindisi
Antonio Macchia – Segretario Generale CGIL Brindisi

No Comments