December 12, 2019

Print Friendly, PDF & Email

I Carabinieri Forestali della Stazione di Ostuni sono riusciti a bloccare alle fasi iniziali dei lavori di ampliamento di un’ abitazione in contrada Torre Bianca, in agro della città collinare, ai limiti del Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere.

Durante un pattugliamento, nell’ ambito dei controlli predisposti per la prevenzione di reati ambientali nel territorio rurale, i Militari hanno notato una betoniera ed un cumulo di sabbia nei pressi di una costruzione residenziale.

 

Il proprietario, sul posto, non ha potuto esibire alcuna documentazione giustificativa dei lavori edili che stava realizzando, al momento due basamenti di cemento armato, rispettivamente 30 e 60 cm fuori terra, di lato m 4×13,60 e m 5,50×7,60, giustapposti al fabbricato esistente, evidentemente per crearne un ampliamento con nuove volumetrie, per cui sarebbe stato necessario un permesso di costruire.

 

I Carabinieri Forestali hanno quindi proceduto di iniziativa al sequestro penale preventivo dell’ area occupata dai due basamenti, per impedire che i lavori potessero proseguire; il proprietario ed esecutore materiale delle opere, G.V., 28enne di Monopoli (BA) è stato deferito alla Procura della Repubblica per realizzazione di nuovo intervento edilizio in assenza del prescritto permesso, ai sensi dell’ art. 44, comma 1, lett. b) del Decreto del Presidente della Repubblica n. 380 del 2001 (“Testo unico dell’ edilizia e dell’ urbanistica”).

 

I Carabinieri Forestali della Stazione di Ostuni sono riusciti a bloccare alle fasi iniziali dei lavori di ampliamento di un’ abitazione in contrada Torre Bianca, in agro della città collinare, ai limiti del Parco Naturale Regionale delle Dune Costiere.

 

Durante un pattugliamento, nell’ ambito dei controlli predisposti per la prevenzione di reati ambientali nel territorio rurale, i Militari hanno notato una betoniera ed un cumulo di sabbia nei pressi di una costruzione residenziale.
Il proprietario, sul posto, non ha potuto esibire alcuna documentazione giustificativa dei lavori edili che stava realizzando, al momento due basamenti di cemento armato, rispettivamente 30 e 60 cm fuori terra, di lato m 4×13,60 e m 5,50×7,60, giustapposti al fabbricato esistente, evidentemente per crearne un ampliamento con nuove volumetrie, per cui sarebbe stato necessario un permesso di costruire.

 

I Carabinieri Forestali hanno quindi proceduto di iniziativa al sequestro penale preventivo dell’ area occupata dai due basamenti, per impedire che i lavori potessero proseguire; il proprietario ed esecutore materiale delle opere, G.V., 28enne di Monopoli (BA) è stato deferito alla Procura della Repubblica per realizzazione di nuovo intervento edilizio in assenza del prescritto permesso, ai sensi dell’ art. 44, comma 1, lett. b) del Decreto del Presidente della Repubblica n. 380 del 2001 (“Testo unico dell’ edilizia e dell’ urbanistica”).

No Comments