April 10, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Il lavoro svolto in questi mesi per approntare il piano pluriennale di riequilibrio finanziario non è stato soltanto un viaggio impegnativo tra conti e numeri ma un vero momento di riflessione sulla storia della nostra città degli ultimi venti anni, un’esperienza che permetterà alla città di capire che si è, per fortuna, definitivamente chiusa un’epoca e si è entrati in una realtà completamente diversa.
Abbiamo, noi e tutte le forze politiche di questa maggioranza, coscienziosamente, gettato il cuore oltre l’ostacolo della opportunità politica, affiancando Sindaco e giunta in questo percorso di condivisione e responsabilità, non sottraendoci all’analisi dei problemi e alla faticosa individuazione delle risposte.
Confermiamo scelte importanti, nel solco di quella operazione verità annunciata sin dal nostro insediamento, che hanno a che fare prima di tutto con il necessario contenimento della spesa corrente che significa da un lato bonificare gli sprechi ma dall’altro garantire comunque ai cittadini servizi efficienti.
In questo quadro abbiamo provato a capitalizzare, a dispetto di tutte le false informazioni circolate in questi giorni ed al terrorismo mediatico artatamente creato, le buone esperienze di welfare della nostra città come gli asili nido e il servizio di integrazione scolastica ed altri servizi sociali sui quali siamo ancora pronti a scommettere.
Abbiamo fatto scelte diverse rispetto al passato, doverose e irrinunciabili per restituire a questa città la normalità e su questa strada passa anche il lavoro che ci aspetta nel prossimo futuro: occorre garantire le entrate, contrastare con vigore l’evasione, arginare la spesa corrente, riorganizzando la macchina amministrativa senza mortificare i servizi.
Questo percorso insomma offre a Brindisi ed a tutte e tutti i brindisini delle risposte importanti: in una situazione economica che tutti sappiamo essere estremamente difficile ci sono le condizioni per guardare al futuro con fiducia e responsabilità e conquistare la tanto agognata normalità.

 

 

Brindisi Bene Comune

No Comments