December 7, 2019

Print Friendly, PDF & Email

La Mens Sana Mesagne fa sul serio. Dalla lontana Lettonia arriva Toms Upe, play guardia di 188 cm, 21 anni e proveniente dalla seconda lega del campionato lettone. Il biondo atleta dell’ex Unione sovietica ha iniziato a giocare a basket a 6 anni nella sua città natale Rezekne. A 13 anni viene selezionato nella capitale per un camp dal VEF Riga e, con lo stesso club, gioca i campionati giovanili dal 2012 al 2016. Convocato con la Nazionale della Lettonia Under 16, partecipa al campionato europeo di categoria conquistando una prestigiosa medaglia d’argento e, sempre con la stessa nazionale, disputa la Coppa Baltica.

Poi con la Nazionale Under 20 viene convocato, nonostante più piccolo, diverse volte e con il VEF Riga partecipa, per due anni consecutivi, all’Eurolega giovanile mettendo in mostra tutto il suo talento.

Ha giocato anche con il club di prima lega lettone Jekablips, prima dell’arrivo in Italia due anni fa alla corte di coach Santini alla Dinamo Brindisi. Lo scorso anno è stato protagonista nel secondo campionato lettone per poi essere richiamato in Italia dalla Mens Sana Mesagne.

 

Coach Santini: “Toms è un giocatore che conosco per averlo già allenato, molto forte fisicamente e con buoni fondamentali individuali. Adesso è più esperto rispetto alla sua prima esperienza italiana, ha un’ottima visione di gioco unita a una velocità di gambe davvero notevole. Siamo convinti che disputerà una stagione importante a prescindere quale sarà il nostro campionato”. “Sono molto contento di ritornare in Italia e in provincia di Brindisi in particolare – sono le prime parole di Upe. Conosco il coach e lo ringrazio per avermi voluto di nuovo in una sua squadra, conosco anche Masi e Longo miei ex compagni alla Dinamo, e poi sono contento della chiamata della Mens Sana Mesagne società seria, bene organizzata e ambiziosa nella prossima stagione sportiva.” Al suo debutto nel campionato italiano ha realizzato 173 punti con una media di 11 a partita.

Per la stagione sportiva 2019/2020, la società biancoverde si rifà il vestito nuovo stravolgendo totalmente la formazione degli ultimi anni. Via Crovace, Risolo, Gualano e Giorgio, quest’ultimo per motivi di studio, la Mens Sana abbassa notevolmente il limite di età dando spazio a tanti giovani di belle speranze. Insieme al veterano Luigi Scalera che prende i gradi di capitano, rimane il blocco degli Under che già ha avuto un buon minutaggio nei campionati senior passati come Ciccarese, Perrucci, De Levrano, Pesce e altri che saranno aggregati nei prossimi giorni. Mauro Potenza, il direttore sportivo mensanino, pesca a piene mani nel campionato di serie C bloccando subito i brindisini Walter Masi, già mensanino alcuni anni fa, e Andrea Longo pronto per una grande stagione di riscatto.

Altre strategie di mercato bollono in pentola e prevedono l’arrivo di un altro giocatore Under sempre dalla Lettonia e un comunitario che porterà centimetri e chilogrammi alla squadra di coach Santini. “Pur non conoscendo ancora il campionato che disputeremo in attesa dei ripescaggi, stiamo attrezzando una squadra che, siamo certi, ci darà belle soddisfazioni, dice il presidente Fabio Mellone. Andare sul mercato straniero per noi è stata una scelta obbligata considerando i pochi giocatori italiani disponibili e i costi esagerati rispetto al valore tecnico di alcuni. Con il Lettone Toms Upe portiamo freschezza e atletismo, ma non ci fermiamo qui perché sono previsti altri ingressi, alcuni molto importanti, rispettando sempre il budget a disposizione e lo spirito societario che mette in primo piano il prestigioso settore giovanile”. Intanto la società ha fissato l’inizio della preparazione atletica per il 19 Agosto alle ore 20:00 presso lo stadio “Guarini” di Mesagne.

 

A.S.D. MENS SANA MESAGNE

No Comments