April 20, 2024

Brundisium.net

Si rende noto che nella giornata di ieri è stata depositata un’interrogazione, ai sensi dell’art. 32 dello Statuto Comunale, intesa a conoscere l’andamento dei lavori di ristrutturazione, adeguamento normativo ed efficientamento energetico della scuola “Paolo Borsellino”. I lavori, di cui sopra, del valore totale di circa 800.000 euro, sono iniziati ufficialmente il 29 Marzo 2016, e dovrebbero concludersi, così come descritto dal bando, entro  “150 giorni  naturali e consecutivi decorrenti dalla data di consegna” ossia entro la fine  di Agosto p.v.

Tali tempi di consegna furono confermati dall’assessore ai lavori pubblici, Palma Librato, durante alcuni incontri   informativi, organizzati  dall’amministrazione comunale nella scorsa primavera a favore dei genitori, finalizzati ad illustrare l’intervento migliorativo che si sarebbe apportato alla struttura. Ciò nonostante, nelle scorse giornate, sono pervenute, all’attenzione della nostra segreteria, segnalazioni di rappresentanti di genitori preoccupati perché, a loro parere, i lavori di cui sopra, stanno procedendo  a rilento e temono, quindi, che questi non possano concludersi entro l’inizio dell’anno scolastico, fissato per il 12 settembre 2016, arrecando, dunque,  difficoltà nell’avvio dell’attività didattica. Per tali ragioni si è chiesto al Sindaco quanto segue:

I lavori, di cui in premessa, stanno procedendo secondo la tabella di marcia prevista e nel rispetto dei vincoli contrattuali indicati nel bando? Se, invece vi sono ritardi, di quanti giorni potrebbe slittare la data di fine lavori? Laddove confermati i ritardi quali sono le motivazioni e, se attribuibili all’appaltatore, l’amministrazione, è intenzionata ad applicare le penali? Laddove, dunque,  i lavori non saranno ultimati per il 12 settembre p.v. sarà interdetto l’utilizzo di parte o dell’intero plesso scolastico? E  se in presenza di tali difficoltà, come sarà inizialmente organizzata l’attività didattica? Ed infine; l’amministrazione comunale tiene prontamente aggiornato il Dirigente responsabile del primo circolo sull’andamento dei lavori in corso?

Riceviamo e pubblichiamo integralmente l’interrogazione:

Al Signor Presidente

      del Consiglio comunale

       Avv. Giuseppe Semeraro

      Al Signor Sindaco

      Dr. Pompeo Molfetta

         p.c.:   Assessore ai lavori Pubblici

        Arch. Palma Librato

          p.c.:   Responsabile Servizio LL.PP.

         Arch. Palma Librato

 SEDE

INTERROGAZIONE

ex art. 32 comma 5 Statuto della città di Mesagne

OGGETTO:  Interrogazione in merito all’intervento di adeguamento strutturale ed efficientamento energetico della scuola elementare “P. Borsellino”

Come è noto lo Statuto Comunale, sopra richiamato, da facoltà ad ogni singolo cittadino o associazione, di rivolgere al Sindaco ed al Presidente del Consiglio comunale interrogazioni in merito a specifici problemi o aspetti dell’attività amministrativa a cui gli interrogati  devono fornire risposta motivata entro trenta giorni[1] dalla presentazione dell’Istanza.

Per tali ragioni il movimento politico culturale ProgettiAmo Mesagne, tramite il suo coordinatore, Dr. Antonio Calabrese, pone al Sindaco la seguente interrogazione:

Premesso

Che in data 16 Febbraio 2016, come da Avviso pubblicato sul sito del Comune di Mesagne(BR), vi è stata l’aggiudicazione definitiva dei lavori di ristrutturazione, adeguamento normativo ed efficientamento energetico della scuola “Paolo Borsellino” alla ditta ITALCOEN SRL a seguito esperimento gara (procedura aperta)  nei giorni 9, 22, 23 Dicembre 2015,  per un importo pari  a 660.861,83 euro oltre IVA

Che  detti lavori sono iniziati ufficialmente il 29 Marzo 2016(data di consegna), come si evince sia dal “cartello di cantiere”, ubicato davanti all’ingresso di Via “Ferruccio Guarini” della scuola in parola, che da comunicazione pubblicata sul sito istituzionale del 1° Circolo didattico “Giosuè Carducci”  in data 24 Marzo 2016;

Che, dalla lettura del bando di gara, il termine ultimo fissato per la realizzazione dei lavori è di “150 giorni  naturali e consecutivi decorrenti dalla data di consegna” coincidenti dunque con la fine di Agosto 2016;

Che, durante alcuni incontri   informativi, organizzati  dall’amministrazione comunale a favore dei genitori e finalizzati ad illustrare i lavori  “de quo” e svolti alla presenza dell’Assessore ai lavori pubblici  e del responsabile dell’Ufficio Tecnico, si precisò  che gli stessi lavori sarebbero terminati entro l’inizio del nuovo anno scolastico;

Che, a seguito di segnalazioni, pervenute alla nostra segretaria, da parte di alcuni genitori e rappresentanti di classe, secondo le quali i lavori in questione pare stiano andando a rilento o quanto meno non secondo la tabella di marcia prevista;

Che forti sono le preoccupazioni, da parte degli stessi genitori, che temono che la scuola non possa  accogliere i propri figli, per l’inizio dell’anno scolastico, previsto per il 12 settembre 2016,  in quanto, per quella data, probabilmente  ancora cantierizzata.

INTERROGA

 il Sindaco per sapere:

  1. Se i lavori, di cui in premessa, stanno procedendo secondo la tabella di marcia prevista e nel rispetto dei vincoli contrattuali indicati nel bando;
  2. Se, invece vi sono ritardi, di quanti giorni potrebbe slittare la data di fine lavori;
  3. Laddove confermati i ritardi quali sono le motivazioni e, se attribuibili all’appaltatore, si chiede se l’amministrazione è intenzionata ad applicare le penali;
  4. Laddove, dunque, i lavori non saranno ultimati per 12 settembre p.v. si chiede se sarà interdetto l’utilizzo di parte o dell’intero plesso scolastico e come sarà organizzata l’attività didattica in presenza di tali difficoltà;
  5. Se l’amministrazione comunale tiene prontamente aggiornato il Dirigente responsabile del primo circolo sull’andamento dei lavori in corso.

Distinti saluti.

                                                                        Il Coordinatore di ProgettiAmo Mesagne

                                                                       Dr. Antonio Calabrese

[1] Vista l’urgenza da parte dei genitori e rappresentanti di classe di conoscere notizie certe in tempi congrui, si chiede, cortesemente, al Sindaco di anticipare  i tempi della risposta rispetto a quelli previsti dall’art. 32 dello Statuto Comunale

C.S. PROGETTIAMO MESAGNE

No Comments