May 14, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Ad Oria è festa per San Giovanni Bosco … nonostante la pandemia! Il prossimo 31 gennaio si festeggia, nella Città federiciana, la ventiquattresima edizione della “Festa di San Giovanni Bosco”, titolare dell’associazione “Saremo Il Nuovo Giorno” (S.I.N.G.) che, da trentuno anni, si spende per i giovani. Una festa, a chiusura del trentennale dell’associazione, che sarà trasmessa in onda domenica 31 gennaio alle ore 12.30 ed alle ore 18.30 su Antenna Sud, canale 85 del digitale terrestre. Vincenzo Sparviero, caporedattore della Gazzetta del Mezzogiorno, e storico presentatore dell’evento del S.I.N.G., condurrà gli spettatori attraverso le 23 edizioni della festa facendo vivere, nuovamente, emozioni e volti ormai perduti negli anni. Circa venti le clip scelte, dall’intervento di Maria Falcone a Mons. Giovanni D’Ercole, da Giovanni Impastato, fratello di Peppino, a Franco Simone, passando per i Sud Sound System, Boomdabash e Don Antonio Mazzi e tanti, tanti altri. “La pandemia non ci ha fermato – è il commento della Presidente del S.I.N.G. Federica Caniglia – onorare Don Bosco è un impegno spirituale al quale non possiamo mancare. Ci siamo inventati questa modalità che, grazie al nostro Vincenzo Sparviero ed agli amici di Antenna Sud, è diventato realtà. Senza di loro nulla avremmo potuto!”. Ogni edizione è stata caratterizzata da testimonianze, musica, danza ed arte, tantissimi gli ospiti che da tutto il territorio nazionale hanno raggiungo Oria per onorare il Santo dei giovani. Tra gli interventi che verranno trasmessi ci sarà quello di Ilaria Cucchi, sorella di Stefano, e del suo legale Fabio Anselmo, tra i tanti momenti comici vissuti sarà ricordata la serata con Gianni Ciardo, Pino Campagna e Uccio Desantis. Spazio sarà dedicato all’intervento di Max Laudadio, inviato di “striscia la notizia”, di don Maurizio Patriciello, coraggioso parroco della terra dei fuochi, di Suor Francesca Caggiano e don Valerio Bocci, l’anima salesiana dell’associazione. Momento molto toccante, che aprirà l’edizione 2021, sarà la testimonianza portata dal grande magistrato Cataldo Motta, di spessore, infine, l’intervento del cantante internazionale Sergio Sylvestre. “Una festa differente – fa sapere il fondatore del S.I.N.G. Roberto Schifone – che però non ci ha tolto entusiasmo e speranza. Siamo contenti di aver trovato, grazie al direttore di Antenna Sud Gianni Sebastio, che ringraziamo davvero in maniera speciale, la possibilità di celebrare il nostro caro Padre, Maestro ed Amico Don Bosco”. L’edizione numero ventiquattro, però, regalerà una grande sorpresa, il Premio Nazionale “Donato Carbone”, vittima di Mafia, sarà comunque assegnato. Sono due, infatti, gli amici che hanno accolto l’invito del S.I.N.G. ed ai quali è stato assegnato il premio: padre Enzo Fortunato ed Al Bano Carrisi. Padre Fortunato è il direttore della sala stampa del Sacro Convento di Assisi, volto noto del piccolo schermo, entrato nel cuore di tanti per i suoi modi gentili e fraterni, guida di migliaia di anime con le sue dirette facebook dai vicoli assisani, proprio per questa opera di evangelizzazione al passo con i tempi padre Enzo viene premiato dai ragazzi oritani. Il premio al grande maestro Al Bano Carrisi, voce salentina amata nel mondo intero, è un piccolo segno, tangibile, della gratitudine che i ragazzi del S.I.N.G. nutrono nei suoi confronti per tutte le azioni buone che lo vedono protagonista, per tutte le battaglie legate alle tematiche ambientali, della Pace, del rispetto e della convivenza tra i popoli, per la grande valorizzazione del territorio. “Al Bano – conclude Schifone – ci ha accolto nella sua cucina, attorno al fuoco, ha risposto con grande disponibilità alle domande del giornalista Sparviero, fraterno amico del maestro e, al termine dell’intervista, si è donato fraternamente ai presenti sorseggiano una tazzina di caffè. La sua semplicità è sinonimo della sua grandezza, al maestro il nostro grandissimo grazie”. I ragazzi del S.I.N.G. invitano tutti a collegarsi sul canale 85 del digitale terrestre per vivere assieme qualche momento di serenità, riflessione, divertimento e danno appuntamento alla edizione del 2022 … certi che tutto sarà passato e ci si potrà riabbracciare!

No Comments