February 21, 2024

Brundisium.net

Energie per l’Italia in questo momento di grande confusione in cui emergono estemporaneità che nulla hanno a che fare con un sano ragionamento Politico, invita i Partiti del centro destra ad un incontro urgente e non più rinviabile per dare finalmente avvio ad una coalizione politica che rispecchi fedelmente quella presentatasi alle ultime elezioni politiche nazionali e regionali (Lombardia/Lazio) cioè : Forza Italia – Lega – Fratelli d’Italia – Noi Con l’Italia – Energie Per l’Italia.

 

E’ da qui che è necessario partire, la proposta di Energie Per l’Italia è talmente ovvia che ci appare assurdo il doverla proporre, ma nell’attuale caotico contesto anche ciò che è logico ed ovvio diventa invece una fatto “eccezionale” .

 

Chiediamo a tutte le Forze Politiche del centro destra di resettare tutto quanto fin qui malamente presentato sia in termini di ipotetiche colazioni con movimenti e liste civiche e sia in termini di candidati sindaci. La coalizione di centro destra deve quindi necessariamente ripartire dal suo nucleo originale, in quella sede si dovrà innanzi tutto trovare la sintesi sulla idea di città che si intende presentare agli elettori, cosa di cui sino ad oggi nessuno si è preoccupato di parlarne, in quanto tutti preda di sconsiderate “fughe in avanti” frutto di esasperati personalismi. Una volta stabilita la sintesi sulle “linee programmatiche” si potrà decidere se proporre l’allargamento anche a movimenti e liste civiche che bene inteso dovranno condividere tali linee programmatiche, viene da chiedersi: ma sino ad oggi di cosa hanno discusso se non avevano preliminarmente una intesa sulle cose da fare??

 

Energie Per l’Italia non ha alcuna preclusione di carattere personale verso soggetti e movimenti che in passato sono stati protagonisti di varie Giunte (da quella Errico a quella Carluccio). Energie Per l’Italia pone un problema politico, vale a dire: desideriamo sapere se quelle persone e movimenti che sino a ieri hanno governato la città in contrapposizione al centro destra, oggi hanno cambiato idea su problematiche importanti quali ad esempio : PUG (piano urbanistico generale – piano della costa) – Gestione Rifiuti – Società Partecipate – Gestione Patrimonio pubblico immobiliare (abitativo e non) – Mobilità Urbana – Servizi Sociali e quant’altro; su queste problematiche vi sono non solo linee di pensiero ma bensì delibere approvate da quelle persone e da quei movimenti a cui a nostro avviso troppo frettolosamente Forza Italia ha spalancato le porte mirando più ad una somma algebrica che ad una condivisione di programmi realizzabili.

 

Energie per l’Italia non pone quindi alcun veto sulle persone o movimenti e né tanto meno sulle candidature sin qui emerse. Energie per l’Italia semplicemente invita Forza Italia-Lega-Fratelli d’Italia-Noi con l’Italia a ritrovare le ragioni della unità e diremmo del buon senso, non si può aprire all’esterno se prima se non si trova una condivisione al proprio interno. E’ ora di finirla con questo spettacolo indecoroso ed alquanto bambinoide, la città ha problemi serissimi e non merita una tale commedia, chiediamo scusa alla città, azzeriamo quanto sin qui fatto, si dia prova di maturità e coscienza istituzionale e politica.

 

 

Coordinamento EPI Brindisi

Comments are closed.