October 25, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

La campagna elettorale per il rinnovo dell’Amministrazione Comunale di Brindisi è entrata nel vivo.

Tanti candidati battono palmo a palmo tutti i quartieri alla conquista di elettori. Molti di più, quelli che affidano le speranze ai social network, facebook in particolare.

 

Oramai tutte le timeline del social di Mike Zuckemberg si sono trasformate in recipienti di santini elettorali corredati dalla presentazioni dei candidati o da frasi che vorrebbero colpire chi legge.

 

In realtà, è impressione comune, che ogni messaggio lanciato dalle centinaia di candidati si disperda nel mare di pubblicità elettorale, senza avere alcuna possibilità di lasciare davvero il segno e, ovviamente, di conquistare potenziali elettori.

Anzi. Capita spesso che il messaggio (e perché no, anche l’immagine!) produca più danno che altro.

 

Un esempio?  è il caso di chi, volendo colpire con le “belle parole”, non trova di meglio che fare un “copia ed incolla” di discorsi pronunciati da personalità  lontanissime dalla propria parte politica.

 

E’ quello che è accaduto ad una candidata del Partito Repubblicano (lista a sostegno del centrodestra e di Cavalera) che ha copiato il discorso pronunciato dal “comunista” Nichi Vendola il 18 Luglio 2010 a Baia San Giorgio e lo ha incollato sulla propria pagina per “sponsarizzare” la sua candidatura e quella del suo candidato sindaco.

Insomma, roba da campagna elettorale brindisina:

P.S.: Da apprezzare, quantomeno, che la candidata del partito di Antonino, abbia cambiato la parola “Italia” con la parola “Brindisi”…

 

Questi i due discorsi:


 

 

 

 

 
 

 

 


 

No Comments