October 1, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Il progetto è ambizioso ed entusiasmante. Aprire e ampliare canali di condivisione per valorizzare le potenzialità del comparto turistico-culturale nella provincia brindisina, grazie al fondamentale intervento della Regione Puglia, di concerto col MiBACT: in questo quadro si colloca l’annuncio del grande finanziamento in arrivo per il Nuovo Teatro Verdi di Brindisi. Due milioni di euro per gli improcrastinabili interventi di riqualificazione strutturale, interni ed esterni, al fine di consentire la maggiore fruibilità di un contenitore artistico di primissimo piano nell’ambito dei processi culturali del territorio.

 

Lo ha annunciato ieri Lorenza Bonaccorsi, sottosegretario al Ministero per i Beni e le Attività Culturali, nel corso dell’incontro con la stampa che si è svolto a Palazzo Virgilio, a Brindisi, alla presenza del candidato al Consiglio regionale, quale indipendente nella lista Pd, Carmelo Grassi, e del presidente provinciale di Federalberghi, Pierangelo Argentieri. L’occasione è stata propizia per evidenziare le criticità che, a tutt’oggi, segnano il passo nel sistema produttivo e dei servizi: tra queste, spiccano le difficoltà dei collegamenti, anche tra gli stessi comuni della provincia, e dei trasporti in generale, continuando a penalizzare la promozione della filiera; ma anche per esprimere i punti di forza e le istanze che questa provincia pugliese può e deve offrire nell’ambito delle strategie turistiche: una progettualità che faccia leva sul recupero di una precisa consapevolezza identitaria, e rilanciata nelle occasioni già consolidate, per costruire nuovi percorsi. Anche per questo, il Castello Alfonsino si conferma un polo attrattivo culturale e turistico di primaria importanza, per il godimento del quale il Ministero continuerà a garantire sostegno e la necessaria spinta propulsiva affinché Soprintentenza e Amministrazione comunale individuino e perseguano opportune linee d’indirizzo volte alla restituzione alla città di questo bene culturale.

 

Indubbiamente, i contraccolpi subìti dal settore per via dell’emergenza Covid-19 sono durissimi, per questo il sottosegretario Bonaccorsi ha garantito azioni normative straordinarie per il Brindisino in modo particolare: «È un luogo meraviglioso che occorre valorizzare e riscoprire, anche attraverso il prolungamento della stagione turistica – destagionalizzazione – e il “turismo domestico” per il quale il Governo ha molto investito».

 

Come ha sottolineato Carmelo Grassi, in questi anni l’agenzia PugliaPromozione ha fatto molto e ha lavorato bene per rilanciare nel mondo l’immagine della regione; «Tuttavia – ha concluso Grassi – è giunto il tempo di concretizzare un percorso che metta in rete esperienze e competenze affinché la nostra provincia abbia un ruolo finalmente di primo piano nel sistema turistico regionale, coinvolgendo le risorse attive sul territorio e proponendo scenari utili per pianificare il futuro che merita».

 

Ufficio stampa Carmelo Grassi
Candidato al Consiglio regionale di Puglia

No Comments