January 17, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Non avrebbe potuto che prevalere il buon senso, il rispetto del Dpcm 3 dicembre u.s. ed il positivo riscontro alle sollecitazioni indirizzate dal Prefetto di Brindisi a tutti i sindaci della provincia, di confrontarsi con i sindacati in maniera sostanziale e non formale riguardo all’opportunità ed alle modalità di svolgimento in sicurezza dei mercati settimanali – è il commento congiunto di Antonio Baldassarre, componente di segreteria Cisl Taranto Brindisi e di Pietro Berrettini, segretario generale Felsa Cisl territoriale – dunque, il ritiro dell’ordinanza che sospendeva i mercati del rione Sant’Elia e della frazione di Tuturano, ritirata dopo una settimana dal sindaco del capoluogo Riccardo Rossi è stata decisione opportuna e fortemente auspicata dalla Cisl a nome di centinaia di operatori del commercio su area pubblica.”

Alcune tra le misure adottate, per scongiurare assembramenti, proseguono Baldassarre e Berrettini “hanno accolto nostre specifiche richieste rappresentate in videoconferenza, come quelle di far svolgere il mercato solo agli aventi diritto, non prevedere la partecipazione di operatori non titolari di postazione fissa, far presidiare i varchi di ingresso da parte di steward messi a disposizione dagli stessi commercianti, impegnare un numero sufficiente di uomini della Polizia locale.”

 

Concludono i segretari Cisl: “Il dialogo sociale porta sempre ad assumere decisioni partecipate se hanno effettivamente come obiettivo il bene comune ed ancor più oggi, in un contesto di pandemia che vede permanere i lavoratori del commercio su area pubblica brindisini e pugliesi in generale, in uno stato di sofferenza economica e senza possibilità di ristori pubblici, puntare a soluzioni condivise con le rappresentanze sindacali fa trarre benefici oltreché agli stessi operatori anche ai cittadini che beneficiano di una offerta di merci varie, in alcuni casi a chilometro zero, sempre a prezzi calmierati.”

 

UFFICIO STAMPA FELSA CISL

No Comments