April 18, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

“Per far luce sul bilancio del Consorzio Asi di Brindisi e su numerosi altri atti è stata convocata, per giovedì 21 gennaio in IV Commissione, l’audizione dei componenti del CdA e del Collegio dei revisori del Consorzio, nonché i soci del Consorzio ASI di Brindisi, ovvero il presidente della provincia di Brindisi, i sindaci dei comuni di Brindisi, Fasano, Francavilla Fontana, Ostuni e il presidente della Camera di Commercio di Brindisi”. Lo comunica il Consigliere regionale Fabiano Amati, sulla base di una richiesta di audizioni depositata dallo stesso e dal consigliere Paride Mazzotta.
“Nel ringraziare il presidente della IV Commissione Francesco Paolicelli, rilevo la necessità di questo appuntamento per mettere a confronto l’organismo di controllo nominato dalla Regione, cioè il collegio dei revisori dei conti, con gli amministratori nominati dai soci. Nelle ultime settimane abbiamo preso atto di un parere negativo sul bilancio e di dichiarazioni a mezzo stampa dell’organo di amministrazione su presunti conflitti d’interessi dell’organo di revisione, in grado di condizionare – a loro dire – la bontà del parere.
E poiché noi consiglieri non ci occupiamo generalmente di polemiche politiche a mezzo stampa ma di buon andamento dell’amministrazione pubblica, abbiamo il superiore interesse a conoscere in contraddittorio il dettaglio e le circostanze di fatto che stanno determinando l’impasse nell’attività consortile.
A ciò si aggiunga l’interesse a conoscere, sempre in contraddittorio, maggiori informazioni su ulteriori atti d’amministrazione emersi alla nostra attenzione e il livello di conoscenza e di controllo su tali atti e fatti esercitato dai soci e in particolare dai sindaci di Brindisi, Fasano, Francavilla Fontana e Ostuni”.

 

“Una vicenda opaca su cui accendere i riflettori e lo faremo, su mia richiesta, il 21 gennaio in IV Commissione: parte così ‘l’operazione verità’ sulla mancata approvazione del bilancio 2019 del Consorzio Asi di Brindisi, con l’audizione del Cda dell’ente e del collegio dei revisori, di nomina regionale, che ha espresso parere negativo al documento redatto”.
Lo dichiara il consigliere regionale di Forza Italia, Paride Mazzotta.
“La Regione – aggiunge – ha poteri di controllo e vigilanza sul Consorzio in virtù della legge regionale n.2 del 2007 e, quindi, abbiamo il diritto e il dovere di ottenere informazioni dettagliate sulle ragioni della mancata approvazione, nonostante un’ampia maggioranza in assemblea su cui poteva contare il Cda. Non solo: si tratta di una questione che non può restare ai margini soprattutto perché il Consorzio è costituito da enti pubblici ed il rispetto del principio di trasparenza è una condizione essenziale.
Sul punto – conclude Mazzotta – così come più volte chiesto dalla dirigenza di Forza Italia Brindisi, vogliamo e dobbiamo fare chiarezza, anche alla luce della riforma delle Asi a cui sta lavorando la Giunta regionale e su cui, come partito, certamente diremo la nostra nei prossimi giorni”.

No Comments