October 4, 2022

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

“U Parrinu, la mia storia con Padre Pino Puglisi ucciso dalla mafia”
Laboratorio Urbano “Movimenti” – 2 marzo ore 19,00

 

Il prossimo 2 marzo, alle ore 19,00, nell’ambito dell’azione “Le maschere del disagio”, presso “Movimenti” Laboratorio Urbano al quartiere Sant’Elia di Brindisi, si terrà la prima di una serie di pillole di teatro a forte impronta sociale.

 

Christian Di Domenico porta in scena “U Parrinu, la mia storia con Padre Pino Puglisi ucciso dalla mafia”, dove narra l’intreccio della propria storia personale con quella di Don Pino, prete giudicato dai boss di Cosa Nostra un fastidioso intralcio di cui liberarsi alla svelta e assassinato il 15 settembre 1993, giorno del suo 56°compleanno. Oggi don Pino è beato e noi, assieme all’autore, sentiamo il bisogno di raccontare la sua storia perché crediamo che possa aiutare le nuove generazioni a recepire quei valori di cui ogni sua azione compiuta era portatrice: Fede, Coraggio e, soprattutto, capacità di Perdonare.

 

L’iniziativa è aperta a tutti e la partecipazione è gratuita. Una corsia preferenziale sarà riservata ai ragazzi frequentanti gli Istituti di primo e secondo grado o comunque in età compresa tra i 13 ed i 18 anni.

 

Per informazioni e prenotazioni:

Dott.ssa Simona Celiberti

Tel.: 3294059541 – email: s.celiberti@cooperidano.it

“Sprint! La scuola con una marcia in più” è una proposta sperimentale in ambito educativo selezionata dall’Impresa Sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e cofinanziata da Fondazione Snam.

 

 

Ufficio Stampa Teatro Pubblico Pugliese

LE MASCHERE DEL DISAGIO

“Le maschere del disagio” è una delle principali azioni previste nell’ambito del progetto “Sprint! La scuola con una marcia in più”, proposta sperimentale in ambito educativo selezionata dall’Impresa Sociale Con i Bambini nell’ambito del Fondo per il contrasto della povertà educativa minorile e cofinanziata da Fondazione Snam.

 

Il laboratorio teatrale

A cura di Gianfranco Berardi, attore professionista non vedente, premio Ubu 2018, e Gabriella Casolari, è incentrato sui temi del disagio sociale: alunni, docenti e genitori, grazie alle tecniche di animazione teatrale, saranno chiamati ad esprimersi, confrontarsi e trovare soluzioni rispetto alle problematiche sociali che in modo rilevante incidono sulla condizione socio-culturale della loro città e dei loro quartieri in particolare. Un percorso autoriale in cui il partecipante parte dall’espressione di se stesso, attingendo al proprio vissuto personale e raccontando il mondo attraverso i propri occhi. Il coinvolgimento nella creazione è diretto e prevede che l’allievo si metta in gioco attraverso l’apertura e il confronto.

L’approccio avviene attraverso mezzi poetici e artistici, che hanno già insiti nella forma differenti aspetti di natura pedagogica, educativa, sociale e antropologica. Il tema sarà il desiderio. Si parte dai ragazzi adolescenti nel primo anno per coinvolgere docenti e genitori negli anni successivi.

 

La formazione formatori

Brevi workshop, sempre a cura della Compagnia Berardi Casolari, rivolti ad attori professionisti del territorio al fine di trasferire gli aspetti educativi, pedagogici e sociologici del proprio teatro per poter dare continuità ed ampliare l’esperienza sul nostro territorio.

 

Pillole di teatro

Monologhi e piccole rappresentazioni a tema sociale (mafia, droga, bullismo, omofobia…). Le rappresentazioni saranno aperte, con modalità di accesso privilegiato per i giovani adolescenti del territorio e principalmente per quelli inseriti nel percorso progettuale. Si terranno presso lo spazio teatrale allestito al Laboratorio Urbano “Movimenti” che ERIDANO COOPERATIVA SOCIALE ONLUS gestisce a Brindisi, al quartiere Sant’Elia, con indici di devianza e disagio sociale elevatissimi, rispetto al quale la cooperativa ha avviato un’azione di welfare inclusivo per un intervento educativo sui giovani partecipato dall’intera comunità.

 

Al momento le date definite sono:

2 marzo – “U parrinu” di Christian Di Domenico

23 aprile – “Stasera sono in vena” di Oscar De Summa

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com