February 29, 2024

Brundisium.net

L’Amministrazione comunale di Fasano ha deciso le agevolazioni da prevedere sul pagamento della 3^ e 4^ rata a saldo della Tari per l’anno 2014. Agevolazioni o abbattimento totale delle due ultime rate riguardanti esclusivamente l’abitazione principale (o di residenza) e le relative pertinenze. Ebbene, sono stati fissati i paletti reddituali relativi all’Isee; così, per i contribuenti che dimostreranno di avere un reddito Isee dell’intero nucleo familiare (relativo al 2013) da 0 a 12mila euro, l’Amministrazione comunale ha deciso l’abbattimento totale delle ultime due rate della Tari; dunque, questi cittadini non pagheranno alcun saldo. Se, invece, il reddito Isee dell’intero nucleo familiare dichiarato dovesse rientrare fra i 12.000,01 ed i 15mila euro, la riduzione per il versamento della 3^ e 4^ rata ammonterà a 150 euro, fino alla concorrenza del saldo.

Questa riduzione non darà diritto ad eventuale rimborso se la quota della stessa eccederà l’importo del saldo dovuto per il 2014.

Potranno beneficiare di una riduzione del tributo anche i cosiddetti unici occupanti dell’abitazione principale; pertanto, l’occupante unico dell’immobile di residenza (come risulta all’Anagrafe comunale) che dichiari di avere un reddito Isee da 0 a 12mila euro non pagherà alcun saldo per il 2014; se, invece, dichiarerà un reddito Isee rientrante fra i 12.000,01 ed i 15mila euro, la riduzione applicata sarà di 75 euro fino alla concorrenza del saldo stesso; riduzione che non darà diritto ad eventuale rimborso, qualora la quota della stessa eccedesse l’importo del saldo dovuto nel 2014.

 

«Questo provvedimento adottato costituisce un’altra scelta importante dell’Amministrazione comunale, che viene incontro alle fasce socio-economiche più in difficoltà del nostro territorio – afferma il vicesindaco Gianleo Moncalvo – in un contesto generale di profonda crisi. Il provvedimento fa il paio con l’altra decisione rilevante assunta dall’Amministrazione nelle settimane scorse e relativa alla non applicazione, per questo 2014, della Tasi. Una determinazione che ci inorgoglisce – sottolinea Moncalvo – poiché siamo uno dei pochi Comuni italiani ad aver adottato questa linea».

In ogni caso, per poter accedere alle agevolazioni o all’abbattimento totale del saldo Tari 2014, i cittadini percettori di reddito Isee (rientrante nei parametri prima indicati) dovranno presentare domanda entro le ore 00.00 del prossimo 1° dicembre attraverso via telematica sul sito internet www.serti.eu (basterà cliccare sull’apposito link) o, in alternativa, potranno recarsi per l’inoltro dell’istanza, sempre in via telematica, nella sede della “Tri.Com” (in via Stella, a Fasano) nei giorni di lunedì, mercoledì e venerdì dalle ore 9 alle 12.30 e al giovedì dalle ore 15.30 alle 17.30. Peraltro, i cittadini potranno anche avvalersi dell’aiuto, nella presentazione ed inoltro della domanda, dei sindacati, dei Centri di assistenza fiscale, dei professionisti abilitati al rilascio della dichiarazione Isee e di tutti i soggetti abilitati all’invio delle dichiarazioni dei redditi tramite Entratel che si siano accreditati e, dunque, abbiano acquisito le chiavi d’accesso mediante istanza trasmessa all’indirizzo mail ag.fasano@serti.eu Il modulo di domanda potrà essere scaricato, nelle prossime ore, direttamente dal sito  www.comune.fasano.br.it

Il fondo istituito dall’Amministrazione comunale a copertura delle agevolazioni accordate è pari a 200mila euro e, pertanto, gli uffici comunali del settore Risorse redigeranno una graduatoria, dopo l’esame delle istanze pervenute, e, dunque, a parità di condizioni, sarà data priorità ai nuclei familiari più numerosi.

Intanto, tutti i contribuenti che non rientrano nella fascia reddituale Isee fino ai 15mila euro pagheranno interamente il saldo Tari 2014, ricevendo a domicilio l’avviso di pagamento (con relativo modello F24) della terza e della quarta rata: la terza che scade il 30 novembre e la quarta che scade il 31 gennaio 2015.

No Comments