February 25, 2024

Brundisium.net

Si sono concluse con un solo punto conquistato e l’ultimo posto nel girone le finali nazionali Under 18 della Junior Fasano, giunta in terra emiliana in formazione rimaneggiata a causa di infortuni. La compagine allenata da Giuseppe Brandi ha esordito nella mattinata di venerdì subendo una pesante sconfitta dal Pescara per 28-17, per poi impattare contro il Parma sul 29-29. Il torneo del team biancazzurro si è poi concluso ieri con il match contro il forte Bressanone, vittorioso per 31-20. Il team altoatesino ha poi conquistato lo scudetto di categoria sconfiggendo in finale i padroni di casa del Secchia-Rubiera per 33-29 ai supplementari. Il terzo posto è invece andato al Merano che ha superato per 28-25 il Cologne.

«Non è andata bene – dichiara mister Brandi- in troppi non avevano esperienza in questo tipo di competizioni e lo abbiamo pagato, così come è decisamente pesato il forfait improvviso di Vito Claudio Marino. La miglior prestazione per assurdo è stata quella contro i campioni del Bressanone, perché probabilmente eravamo alla terza partita ed i ragazzi avevano iniziato a capire come si affrontano certe manifestazioni. Eravamo comunque la squadra più giovane presente al torneo e quindi, nonostante i risultati infelici, consideriamo queste finali come un punto di partenza verso le prossime competizioni, che affronteremo certamente con un bagaglio di esperienza maggiore».

A margine della manifestazione si segnala purtroppo che un mezzo della squadra è stato danneggiato ad una gomma ed alla carrozzeria da un atto vandalico subito a Rubiera. La Junior Fasano ha sporto denuncia alle forze dell’ordine per quanto accaduto, auspicando che le indagini non facciano emergere relazioni con vicende dei play-off senior che connoterebbero la vicenda di un carattere di inaccettabile antisportività.

 

COMUNICATO STAMPA JUNIOR FASANO

 

No Comments