February 28, 2024

Brundisium.net

Recenti notizie di stampa riportano la creazione di un nuovo spazio all’interno dell’Ospedale Perrino, che accoglie pazienti con diverse patologie che, risultano positivi al Covid pur in assenza di sintomi. L’iniziativa dell’open space, promossa dal dott. Manca, già Direttore di Chirurgia Generale, è sicuramente degna di nota perché consente di occuparsi di pazienti positivi al Covid ma senza sintomi, che giungono in ospedale perché necessitano di cure per altre patologie.

Se da un lato l’iniziativa è encomiabile perché evita di sottrarre posti a pazienti Covid sintomatici, dall’altro preoccupa un’altra fascia di pazienti, troppo spesso sacrificati. I 20 posti letto di questo open space, infatti, sono stati ricavati, penso, nel reparto di Chirurgia plastica, dove sono ricoverate anche le pazienti affette da cancro della mammella che si sottopongono ad intervento chirurgico.
Questo ennesimo “sacrificio” viene attuato nonostante le promesse fatte nei mesi scorsi, riguardanti il potenziamento di una realtà, quella della Chirurgia senologica, sempre in continuo affanno.
Preoccupa sapere che le donne debbano essere rimbalzate da un reparto all’altro, se non addirittura in altri nosocomi, in un momento difficile della loro vita rappresentato dalla diagnosi di un cancro al seno. Apprendiamo altresì da fonti scientifiche nazionali, che a causa del Covid gli interventi chirurgici per il trattamento di cancro al seno, sono diminuiti del 22%, vanificando gran parte del lavoro che si fa con la ricerca e con le campagne di prevenzione per una patologia che, pur rimanendo la più diffusa tra le donne, è anche quella che può essere trattata con esiti positivi, a patto che si rispettino le tempistiche della diagnosi precoce e della cura.

Auspichiamo pertanto che il nostro timore non sia fondato e che arrivino quanto prima le risposte che da tempo abbiamo sollecitato per il bene della popolazione femminile brindisina e non solo.

Raffaella Argentieri

Presidente Fondazione Tonino Di Giulio

No Comments