May 25, 2024

Brundisium.net

In un contesto di crescente sensibilizzazione ambientale e di responsabilità collettiva, la decisione di rinunciare all’ampliamento della discarica Formica rappresenta una vittoria significativa per la città di Brindisi, San Vito dei Normanni, Carovigno e per tutti i suoi abitanti. La CGIL di Brindisi esprime grande soddisfazione per questa decisione, che testimonia l’efficacia dell’impegno civico e della mobilitazione popolare.

Il ruolo della CGIL è stato fondamentale nel promuovere e sostenere le iniziative contro l’ampliamento della discarica, riconoscendo gli impatti potenzialmente devastanti su ambiente e salute. La manifestazione pubblica promossa dalla Camera del Lavoro di Brindisi il 6 aprile u.s., in piazza a San Vito dei Normanni è stata importante per sensibilizzare e condividere con l’opinione pubblica e le autorità su queste criticità, interpretando il pensiero collettivo dei Cittadini.

Desideriamo, quindi, esprimere un sentito ringraziamento a tutte le Associazioni – molte delle quali sono impegnate insieme alla CGIL a contrastare il progetto Edison -, i partiti politici (Rifondazione Comunista, M5S, Sinistra Italiana, Europa Verde, Partito Democratico), il Comune e la Sindaca di San Vito, il Comune di Carovigno e, soprattutto, ai cittadini che hanno partecipato attivamente alle manifestazioni e supportato questa causa. La loro voce è stata decisiva per raggiungere questo risultato.

Un ringraziamento particolare va alla Provincia di Brindisi, la cui opposizione all’ampliamento ha contribuito notevolmente alla revoca del progetto. Al contrario, è necessario stigmatizzare il comportamento del Comune di Brindisi, il cui sostegno iniziale all’ampliamento ha ignorato le preoccupazioni legittime della comunità.

Ora è il momento di guardare avanti. Questa vittoria ci offre l’opportunità di ripensare il modello di gestione dei rifiuti a Brindisi e nella regione. È essenziale sviluppare un approccio sostenibile alla chiusura del ciclo dei rifiuti, che sia innovativo e rispettoso dell’ambiente e superi la vecchia logica delle discariche nell’ottica dello sviluppo di una economia circolare, in linea con le migliori pratiche europee e globali.

La CGIL di Brindisi è pronta a partecipare attivamente a questo processo, garantendo che le future decisioni in materia di rifiuti siano prese con trasparenza, includendo il coinvolgimento della comunità e proteggendo la nostra terra per le generazioni future.

No Comments