March 7, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Questa mattina la Compagnia di San Vito dei Normanni hanno eseguito una misura cautelare a carico di due persone ritenute responsabili dell’omicidio di Sonia Nacci, avvenuto a Ceglie Messapica (Brindisi) il 22 Dicembre 2020.

La donna, 43 anni, venne picchiata a sangue la notte tra lunedì 21 e martedì 22 dicembre. Inizialmente era cosciente e vigile ma la notte accusò un malore. Soccorsa dal personale del 118, allertato dal figlio 15enne, fu ricoverata al pronto soccorso dell’ospedale di Francavilla Fontana dove i medici riscontrarono alcune lesioni interne. Successivamente le sue condizioni si aggravarono e venne trasferita d’urgenza all’ospedale Santissima Annunziata di Taranto, dove fu sottoposta ad un delicato intervento chirurgico alla milza. Dopo l’intervento le sue condizioni precipitarono e Sonia Nacci spirò senza aver mai ripreso conoscenza.

Del caso vennero subito informati i carabinieri e l’autorità giudiziaria ed emerse subito che le lesioni erano riconducibili a percosse. Da allora i militari hanno continuato a indagare fino alla svolta di uste ore quando sono scattate i due provvedimenti cautelari e le manette per i due indagati.

No Comments