July 14, 2024

Brundisium.net

La seconda giornata del Vertice del G7 a Borgo Egnazia si preannuncia intensa e ricca di appuntamenti cruciali.

Ecco il programma dettagliato delle attività:

9:30 – 10:45: La giornata inizia con la Sessione IV in formato G7 dedicata al tema delle Migrazioni. I leader delle sette maggiori economie mondiali discuteranno delle sfide e delle opportunità legate ai flussi migratori, un argomento di grande rilevanza geopolitica e umanitaria.

10:45 – 11:30: Segue un periodo destinato agli incontri bilaterali. Questo spazio permetterà ai capi di Stato e di Governo di confrontarsi direttamente su questioni specifiche, rafforzando la cooperazione internazionale.

11:30 – 13:00: La Sessione V, sempre in formato G7, si concentrerà sull’Indo-Pacifico e la Sicurezza Economica. Durante questa sessione, che include una colazione di lavoro, i leader discuteranno delle strategie per garantire stabilità e prosperità economica in una regione di crescente importanza strategica.

13:00 – 13:30: È previsto l’arrivo dei Capi di Stato/Capi di Governo G7 e delle Nazioni/Organizzazioni Internazionali dell’outreach presso la sede dei lavori. Il Presidente del Consiglio accoglierà ufficialmente gli illustri ospiti.

13:30 – 14:00: Un momento di particolare significato sarà l’arrivo del Santo Padre, accolto dal Presidente del Consiglio. La presenza del Pontefice aggiunge un’importante dimensione morale e spirituale alle discussioni del Vertice.

14:00 – 17:30: La Sessione VI, estesa alla presenza del Santo Padre e delle Nazioni e Organizzazioni Internazionali dell’outreach, affronterà temi cruciali come Intelligenza Artificiale, Energia e le questioni relative ad Africa e Mediterraneo. Questi argomenti sono al centro delle preoccupazioni globali e richiedono soluzioni collaborative e innovative.

17:30 – 17:45: Al termine della sessione, ci sarà la tradizionale Foto di Famiglia con tutti i partecipanti, inclusi i leader delle Nazioni e delle Organizzazioni Internazionali dell’outreach e il Santo Padre.

17:45 – 18:45: Un altro periodo dedicato agli incontri bilaterali offrirà ulteriori opportunità di dialogo diretto tra i leader.

18:45 – 19:00: La giornata culminerà con la sessione finale del vertice in formato G7, durante la quale verranno adottate le conclusioni del Vertice e si procederà alla chiusura ufficiale dei lavori.

19:00 – 20:15: Le attività saranno sospese per consentire ai partecipanti di riposare e prepararsi per la serata.

20:15 – 20:30: I Capi di Stato e di Governo del G7, insieme alle Nazioni e Organizzazioni Internazionali dell’outreach e i loro consorti, si ritroveranno alla Piazzetta di Borgo Egnazia.

20:30 – 22:30: La giornata si concluderà con un momento di convivialità: un’esibizione musicale di Andrea Bocelli, uno spettacolo di danza e un aperitivo seguito da una cena informale offerta dal Presidente del Consiglio.

22:30 – 23:00: Dopo una serata di relax e intrattenimento, i leader e i loro consorti faranno rientro nei rispettivi alberghi.

La seconda giornata del G7 promette di essere una tappa decisiva per il confronto e la cooperazione su temi di rilevanza globale, con un equilibrio tra impegni istituzionali e momenti di incontro informale, fondamentali per la costruzione di relazioni diplomatiche solide e durature.

Come da tradizione, prenderanno parte ai lavori anche i rappresentanti di alcuni Stati e organizzazioni internazionali invitati dalla presidenza di turno.

Il G7 vede la partecipazione dei Capi di Stato e di Governo dei sette Stati membri, del Presidente del Consiglio Europeo e della Presidente della Commissione Europea in rappresentanza dell’Unione Europea e poi numerose personalità di nazioni ed organizzazioni internazionali:
· Algeria – Abdelmadjid Tebboune, Presidente
· Argentina – Javier Milei, Presidente
· Banca Africana di Sviluppo – Akinwumi Adesina, Presidente
· Banca Mondiale – Ajay Banga, Presidente
· Brasile – Luis Inácio Lula da Silva, Presidente (Presidenza del G20)
· Emirati Arabi Uniti – Mohammed bin Zayed, Presidente
· Fondo Monetario Internazionale – Kristalina Georgieva, Direttore Operativo
· Giordania – Abdallah II, Re
· India – Narendra Modi, Primo ministro
· Kenya – William Ruto, Presidente
· Mauritania – Mohamed Ould Ghazouani, Presidente (Presidenza dell’Unione Africana)
· OCSE – Mathias Cormann, Segretario Generale
· ONU – Antònio Guterres, Segretario Generale
· Santa Sede – Papa Francesco
· Tunisia – Kaïs Saïed, Presidente
· Turchia – Recep Tayyip Erdoğan, Presidente

No Comments