October 30, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Dal 17 luglio, termine delle sospensioni delle condizionalità imposte dall’emergenza COVID per i percettori Reddito di Cittadinanza, gli uffici CIISAF in collaborazione con gli uffici comunali preposti hanno dato seguito ad un lavoro iniziato mesi prima, un percorso di presa in carico che ha accompagnato i percettori RdC verso la sottoscrizione del Patto di Inclusione Sociale e l’imminente attivazione dei primi progetti di pubblica utilità (PUC).

I progetti di pubblica utilità riproducono in sostanza quegli strumenti di politica attiva per il lavoro e l’inclusione sociale che offrono opportunità d’inserimento lavorativo a persone disoccupate o inoccupate, tramite l’impiego temporaneo verso lavori in favore della comunità, secondo quanto sancito dall’art.4, comma 15, della legge sul reddito di cittadinanza (Decreto legge 28 gennaio 2019, n. 4, convertito con modificazioni dalla Legge 28 marzo 2019, n. 26).

«Già da qualche settimana – sottolinea l’assessore ai servizi sociali dott.ssa Angela Carrieri e il consigliere c.d.A. CIISAF, l’avv. Giuseppe Simone – il Comune di Fasano attraverso delibera di giunta, ha approvato i progetti PUC proposti dal CIISAF, soggetto promotore».

I Progetti saranno strutturati in coerenza con le competenze professionali del beneficiario, con quelle acquisite anche in altri ambienti e in base agli interessi e alle propensioni emerse nel corso dei colloqui sostenuti presso il Servizio sociale del Comune in fase di pre-assestement.

È stata, quindi avviata la procedura per l’attivazione dei Progetti Utili alla Collettività (PUC), in favore dei beneficiari del Reddito di Cittadinanza (RdC) nell’ambito del FSE 2014/2020 – PON

Inoltre il Consorzio CIISAF Ambito territoriale Br2 Fasano – Ostuni – Cisternino, ha indetto un Avviso per la Manifestazione di interesse per l’individuazione di soggetti interessati a realizzare Progetti Utili alla Collettività in favore dei beneficiari del Reddito di Cittadinanza (RdC) nell’ambito del FSE 2014/2020 – PON Inclusione.

Possono presentare proposte progettuali i Soggetti Pubblici ed Enti del Terzo Settore, come definiti dall’ articolo 4, comma 1, del D. Lgs. 117/2017 (organizzazioni di volontariato, associazioni di promozione sociale, enti filantropici, imprese sociali, incluse le cooperative sociali, reti associative, società di mutuo soccorso, associazioni, riconosciute o non riconosciute, fondazioni e altri enti di carattere privato diversi dalle società costituiti per il perseguimento, senza scopo di lucro, di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale mediante lo svolgimento di una o più attività di interesse generale in forma di azione volontaria o di erogazione gratuita di denaro, beni o servizi, o di mutualità o di produzione o scambio di beni o servizi), operanti nel territorio dell’Ambito Sociale Territoriale di Fasano – Ostuni – Cisternino.

I progetti dovranno avere finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale e rispondere alle esigenze e ai bisogni della comunità, tenendo conto anche delle opportunità che le risposte a tali bisogni offrono in termini di empowerment delle persone coinvolte.

Gli ambiti di attuazione sono: culturale – sociale – artistico – ambientale – formativo – tutela dei beni comuni – attività di interesse generale per il perseguimento di finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale, come definite dall’art.5 del D. Lgs. 3 luglio 2017, n.117 “Codice del Terzo Settore”.

L’avviso è consultabile sul sito CIISAF e sui siti istituzionali dei tre Comuni dell’Ambito.

Ufficio Stampa
Città di Fasano

No Comments