July 22, 2024

Brundisium.net

Ennesimo riconoscimento internazionale per il coreografo brindisino Vito Alfarano e la sua Compagnia d’arte Dinamica AlphaZTL questa volta a New York, dal 30 maggio al 4 giugno, per il festival IDACO nyc – Italian DAnce COnnection.
Il festival promuove la nuova danza contemporanea italiana connessa alla scena contemporanea di New York attraverso la danza, musica, teatro e arti visive.
Ben due le coreografie di Alfarano in tre luoghi culturali d’eccezione nella Grande Mela.
QUASI SORDO… Mi piacciono i maiali sarà presentata allo IAM (Italian Art Museum) e all’Italian Culture Institute il 30 e 31 maggio. Performance in cui il mondo dei sordi e quello degli udenti sono in comunicazione, dove non è importante il come si dice ma ciò che si dice. L’udente si avvicinerà alla diversità vedendo voci e ascoltando la musica anche attraverso le vibrazioni percepite nel corpo. Il LIS, lingua italiana dei segni, da origine allo sviluppo coreografico.
La performance OLTRE I CONFINI, coprodotta dalla Fabula Saltica, ispirata alla storia d’amore di Paolo e Francesca andrà in scena il 4 giugno al Baruch Performing Art Center. Siamo nel V Canto dell’inferno dantesco, nel cerchio dei lussuriosi dove le due creature si aggirano trascinate dalla bufera. Il tema di fondo è quello dell’amore, del suo insorgere, sublimarsi e decadere.

Quest’ultima performance, danzata con Federica Iacuzzi, ha vinto in Polonia il GRANPRIX al “THE IV INTERNATIONAL SERGEI DIAGHILEV COMPETITION OF CHOREOGRAPHIC ART”, con la giuria presieduta dall’ Étoile Vladimir Malakhov.

No Comments