October 1, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Prosegue senza sosta la campagna abbonamenti alla stagione 2019-20 del Nuovo Teatro Verdi di Brindisi. Interpreti di grande appeal, testi di spessore, maestri della regia popolano il cartellone del teatro brindisino che si conferma punto di riferimento del panorama regionale. Un percorso tra ottobre e aprile, tra musical, commedie, testi classici, nuova drammaturgia, comico d’autore e danza aerea: ce n’è per tutti i gusti nella nuova stagione del Teatro Verdi, quelli che si vuole intercettare con una campagna abbonamenti pensata e articolata per modalità di offerta.

 

GLI ABBONAMENTI PARZIALI
Oltre all’abbonamento «Notte stellata», format completo che sarà possibile acquistare fino alla data del primo spettacolo, sono già disponibili per tutti due proposte più “light”, dal titolo evocativo «I Girasoli» e «Iris». Due tipologie dedicate agli spettatori meno assidui ma allo stesso modo interessati all’offerta di spettacoli del Verdi: ciascuna individua sei titoli, mescolando generi e produzioni ma conservando lo stesso intreccio di novità e tradizione. Un semplice ventaglio di scelte nel quale ciascuno può trovare la formula di abbonamento più adatta al proprio tempo, al proprio gusto, al genere e agli interpreti preferiti.

 

LE PROPOSTE
L’abbonamento «I Girasoli» comprende «L’attimo fuggente», «L’isola magica. Shakespeare in dream», «Il berretto a sonagli», «#PiùShakespearePerTutti», «La rottamazione di un italiano perbene», «The Full Monty» (17 marzo). La proposta «Iris» si compone invece di «Dracula», «Così parlò Bellavista», «La menzogna», «Vincent Van Gogh. L’odore assordante del bianco», «Non è vero ma ci credo», «Ghost. Il Musical». Le due tipologie, così come il format completo, non comprendono lo spettacolo con Luca Argentero «È questa la vita che sognavo da bambino?» (20 ottobre), i cui biglietti saranno in vendita presso la biglietteria del Teatro e sul circuito Vivaticket a partire dal 30 settembre: tuttavia, agli abbonati è data priorità per l’acquisto del biglietto.

 

I PREZZI
«I Girasoli» e «Iris» hanno il costo di 140 euro nel primo settore, 125 nel secondo, 102 in galleria. Per gli studenti fino a 25 anni 60 euro, per i ragazzi fino a 12 anni (e per i gruppi scolastici di almeno 15 studenti) 38 euro, in ogni settore del teatro.

 

I BIGLIETTI
Da lunedì 21 ottobre, infine, saranno a disposizione presso il botteghino del Teatro e sul circuito Vivaticket i biglietti per tutti gli altri spettacoli del cartellone.

 

APERTURE BOTTEGHINO
Arriva l’orario invernale in biglietteria: a partire dal mese di ottobre e per tutta la stagione, il botteghino del Verdi sarà aperto al pubblico tutti i giorni dal lunedì al venerdì, esclusi i festivi, dalle ore 11 alle 13 e dalle ore 16.30 alle 18.30. Info 0831 562 554.

 

L’INAUGURAZIONE
Il primo sipario della stagione si apre domenica 20 ottobre (ore 20.30) con lo spettacolo fuori abbonamento «È questa la vita che sognavo da bambino?», le storie di tre grandi personaggi dalle vite straordinarie che hanno inciso profondamente nella società e nella loro disciplina sportiva. Sarà Luca Argentero a raccontare la vita di “Luisin” Malabrocca, conosciuto come “l’inventore” della maglia nera al Giro d’Italia, dell’alpinista Walter Bonatti e dello sciatore Alberto Tomba. «Partendo da una riflessione, che dà il titolo allo spettacolo, faremo un viaggio nella vita di questi tre grandi eroi», ha detto Argentero. «Il mio sogno da bambino? Andare alle Olimpiadi».

 

LA STAGIONE
Quattordici i titoli in cartellone, un mix di classico e contemporaneo che dà spazio alle produzioni nuove e a quelle già collaudate e apprezzate nei maggiori teatri italiani. Ampia la varietà di temi, generi e linguaggi: la proposta spazia infatti fra prosa, comico d’autore, danza aerea, musical e family show.

 

La nuova programmazione contiene alcuni espliciti richiami alla storia del cinema, che traccia la sua influenza in diversi titoli del cartellone: la proposta artistica rafforza e consolida il teatro nel suo essere “luogo” di confronto costante con la scena contemporanea, estendendo lo sguardo, oltre che alla letteratura, anche alle arti performative, al comico d’autore e al musical. Le scelte del direttore artistico, Carmelo Grassi, si confermano orientate sulla qualità delle produzioni: beniamini del pubblico, maestri della scena, testi classici, commedie e nuovi autori sono i protagonisti della nostra “magica trasformazione” che inizia a ottobre e si conclude ad aprile. I nomi del migliore cinema italiano sfidano la scena accanto ai grandi artisti dello spettacolo dal vivo: Luca Argentero, Ettore Bassi, Luigi Lo Cascio, Sergio Rubini, Elisa Barucchieri, Geppy Gleijeses, Marisa Laurito, Gianfranco Jannuzzo, Serena Autieri, Paolo Calabresi, Antonio Stornaiolo, Vito Signorile, Geppi Cucciari, Alessandro Preziosi, Carlo Buccirosso, Enzo Decaro, Paolo Conticini e Luca Ward, sono solo alcuni dei protagonisti che formano il nuovo cartellone del Verdi.

No Comments