October 27, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Un doppio appuntamento in provincia di Brindisi, mercoledì 23 settembre, in mattinata a Fasano e nel pomeriggio ad Ostuni, per presentare il progetto WOMEN @ WORK volto a contrastare la discriminazione delle donne ad ogni livello e in ogni ambito, in primis quello professionale.

Il progetto, della durata di 1000 ore, è rivolto a soggetti vittime di violenza di genere che rientrano nell’ambito territoriale n. 6 del quale fa parte anche la cooperativa Ferrante Aporti, ed è finanziato dall’Avviso Pubblico Discrimination Free Puglia POR PUGLIA 2014-2020 ASSE IX-Azione 9.5, Sub-azione 9.5.a.
Capofila dell’ATS “F.R.I.D.A.”, è l’Agenzia formativa Ulisse.

Con questo avviso, la Regione Puglia punta non solo ad azioni di contrasto alle discriminazioni femminili, ma anche ad interventi concreti per promuovere l’inclusione sociale, per favorire l’occupazione delle donne.
Il progetto “WOMEN @ WORK” è articolato in varie fasi: una di orientamento; una di formazione della durata di 600 ore (300 ore d’aula e 300 ore di stage presso aziende del territorio) finalizzata all’ottenimento della Qualifica di Tecnico della ristorazione (Cuoco); infine una fase di accompagnamento al lavoro che coinvolge i ristoratori locali e il noto brand Cime di Rapa, quest’ultima fase finalizzata all’inserimento lavorativo dei destinatari del progetto.
Le lezioni si svolgeranno nella sede operativa di Agenzia formativa Ulisse ad Ostuni.

Mercoledì 23 settembre, alle ore 10:30, a Fasano, a Palazzo di Città, si svolgerà la conferenza stampa di presentazione del progetto Discrimination Free. Parteciperanno Francesco Zaccaria, sindaco di Fasano, Cinzia Caroli, assessore alle pari opportunità, Cetti Grassidonio, coordinatrice del CAV, Rosa Anna Mitrotti, per conto dell’Agenzia formativa Ulisse, Marisa Santamaria, in rappresentanza del CIISAF.

Nel pomeriggio, invece, ad Ostuni, nel chiostro di Palazzo San Francesco, alle ore 17:00, si terrà l’evento di presentazione del progetto.
Interverranno Guglielmo Cavallo, sindaco di Ostuni, Maria Rosaria Cervelli, in rappresentanza della Regione Puglia, Antonella Palmisano, assessore ai servizi sociali del Comune di Ostuni, Andrea Toraldo, dirigente del Commissariato di Polizia di Ostuni, ancora Anna Francioso e Roberta Ruggero in rappresentanza del CAV- Centro Anti Violenza, Marisa Santamaria del CIISAF ed Elio Dongiovanni, direttore dell’Agenzia formativa Ulisse.
E’ stato invitato a partecipare al confronto il Procuratore Capo di Brindisi, Antonio De Donno.

No Comments