May 11, 2021

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Il sindaco di Brindisi, Riccardo Rossi, è stato raggiunto da un avviso di conclusione delle indagini preliminari firmato dal pubblico ministero Pierpaolo Montinaro.
Al primo cittadino sono contestate le ipotesi di reato di violenza o minaccia aggravata a pubblico ufficiale.

L’atto seguirebbe una denuncia presentata nei primi giorni del Settembre 2020 da Simone Simeone, ex dirigente del settore Servizi finanziari del Comune di Brindisi.
Secondo Simeone, Rossi avrebbe minacciato di licenziarlo o trasferirlo ad altro incarico se non avesse acconsentito ad inserire nel bilancio la somma di un milione di euro proveniente dalla Regione Puglia come contributo Ager.

E’ stato lo stesso Rossi a spiegare l’informazione ricevuta in una nota stampa inviata in serata:
“Nella giornata di oggi ho ricevuto la notifica di conclusione di un’indagine preliminare avviata nei mie confronti in seguito ad una denuncia da parte dell’ex dirigente ai Servizi Finanziari del Comune di Brindisi, Simone Simeone, il quale asserirebbe di essere stato oggetto, da parte mia, di minacce di spostamento ad altro incarico o addirittura licenziamento per forzare il suo parere al bilancio previsionale 2020.

Una vicenda paradossale in quanto Simeone ha posto un parere negativo a quel bilancio e nulla è successo in relazione a ciò da lui denunciato: non c’è stato alcun provvedimento di rimozione d’incarico o licenziamento. Il dirigente ha svolto il suo incarico fino all’1 marzo 2021 in assoluta autonomia e senza interferenze.

In questi giorni chiederò di acquisire tutte le carte e di essere ascoltato dal magistrato e valuterò tutte le iniziative, nei confronti dell’ex dirigente Simeone, a mia tutela”.

Tra i primi ad esprimere vicinanza a sostegno al Sindaco, il suo gruppo “Brindisi Bene Comune”.

“Riccardo è patrimonio di questa comunità politica e da sempre il nostro cammino politico ha come unica bussola la legalità.
Anche e, soprattutto, in questa esperienza da amministratori della città.
Siamo convinti che il prezioso lavoro della magistratura, che apprezziamo e stimiamo, chiarirà ogni aspetto di questa vicenda”

No Comments