October 27, 2020

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

UMANA REYER VENEZIA-HAPPY CASA BRINDISI: 75-67 (15-15, 33-28, 60-46, 75-67)
UMANA REYER VENEZIA: Casarin 2 (1/1, 0/1), Stone 4 (1/2, 0/2, 6 r.), Bramos 6 (0/1, 2/7, 1 r.), Tonut 13 (3/7, 0/2, 7 r.), Daye 14 (3/6, 2/3, 4 r.), De Nicolao 2 (1/2, 0/3, 3 r.), Chappell 10 (2/4, 2/3, 1 r.), Mazzola (2 r.), D’Ercole, Cerella (1 r.), Fotu 6 (3/4, 1 r.) , Watt 18 (7/9, 3 r.). All.: De Raffaele.
HAPPY CASA BRINDISI: Krubally 4 (1/1, 4 r.), Zanelli 2 (0/1, 0/3, 6 r.), Harrison 11 (2/6, 1/8, 7 r.), Visconti, Gaspardo 2 (1/2, 0/2, 1 r.), Thompson 4 (2/6, 0/2, 1 r.), Cattapan ne, Udom 7 (2/3, 1/1, 3 r.), Bell 12 (3/8, 2/5, 6 r.), Willis 14 (4/6, 2/2, 7 r.), Perkins 11 (4/7, 2 r.), Guido ne. All.: Vitucci.
ARBITRI: Alessandro MARTOLINI – Christian BORGO – Marco VITA.
NOTE – Tiri liberi: Venezia 15/20, Brindisi 11/14. Perc. tiro: Venezia 27/57 (6/21 da tre, ro 5, rd 31), Brindisi 25/63 (6/23 da tre, ro 12, rd 29).

 

Il posticipo serale della prima giornata di campionato di Serie A 2020/21 vede prevalere la Reyer Venezia 75-67 sulla Happy Casa Brindisi. I ragazzi di coach Vitucci risalgono dal -16 dell’ultimo quarto ad avere il tiro del possibile -3 a un minuto dalla fine, ma il finale premia la squadra di casa.
Willis top scorer con 14 punti (6/8 al tiro) e 7 rimbalzi ma l’MVP del match è Watt a referto con 18 punti (7/9 da due). Quaranta minuti di durezza fisica e mentale, in cui le percentuali al tiro dalla distanza scarseggiano (29% Venezia e 26% Brindisi) ed è la panchina orogranata a fare la differenza (36 punti a fronte dei 15 brindisini di cui 7 di Udom tutti nell’ultima frazione).
Thompson-Harrison-Bell-Willis-Perkins il quintetto scelto da coach Vitucci a cui risponde la Reyer con De Nicolao-Tonut-Bramos-Mazzola-Watt. Diverse palle perse nei primi cinque minuti di gioco da entrambe le squadre, molto più reattive in fase difensiva. Bell e Perkins riescono a mettersi in ritmo nonostante la pressione dei lunghi avversari e Harrison regala il primo vantaggio ai biancoazzurri sul 13-14. Watt prende le misure con il gancio sinistro e comincia a dominare sotto le plance, avviando il break di 8-1 a cavallo tra fine primo quarto e inizio secondo parziale (21-15 al 13’). Krubally e Harrison rispondono presente ma Chappell sblocca Venezia al tiro dalla lunga distanza, dopo i sette errori iniziali, realizzando due triple in fila per il +8 (29-21). Happy Casa reagisce e rientra a un solo punto di distanza dai rivali che si appoggiano in post basso su Fotu e chiudono il primo tempo avanti sul 33-28.
I rimbalzi offensivi biancoazzurri al rientro dagli spogliatoi consentono di rimanere a contatto. Perkins sfrutta la maggiore agilità rispetto a Fotu. L’attacco orogranata si affida alla buona leva di Tonut, pimpante nella ripresa. Visconti fa il suo esordio in campionato e Willis affila le armi al tiro al tiro da tre (48-45 al 27’) realizzando ben 10 punti nel terzo quarto. Daye entra in partita con 5 punti consecutivi e Venezia allunga fino a toccare il +11 (56-45) con la tripla dall’angolo di Bramos. Tonut conclude al meglio un super terzo quarto con il canestro allo scadere del 60-46. La Happy Casa non riesce più a trovare canestri facili al ferro e Venezia punisce puntualmente da oltre l’arco. Udom si iscrive a referto con 7 punti di buona caratura tentando di dare una scossa ai suoi (63-53 al 33’) ma la Reyer continua a macinare gioco spalle a canestro appoggiandosi a Watt e Daye. La tripla di Bell del 71-65 a 2 minuti dalla fine riaccende i sogni brindisini dal -16 di massimo svantaggio. Harrison ha la tripla del -3 ma il ferro respinge i tentativi di rimonta consentendo a Venezia di gestire gli ultimi istanti di gioco.
Domenica 4 ottobre la Happy Casa esordirà in casa, al PalaPentassuglia, ospitando la Virtus Roma, vincitrice nell’anticipo domenicale contro la Fortitudo Bologna. Palla a due alle ore 19:00 in diretta su Eurosport Player.

 

Ufficio Stampa Happy Casa Brindisi

No Comments