May 24, 2022

Brundisium.net
Print Friendly, PDF & Email

Poiché le feste si avvicinano, affrontiamo il tema dell’alimentazione morfo fisiologica. Sull’alimentazione umana si sono sprecati fiumi di inchiostro, almeno da Ippocrate in poi. Oggigiorno, non c’è casa editrice che non abbia almeno un libro sull’alimentazione. La mia esperienza quasi trentennale, in cui ho sperimentato tante diete, mi ha portato ad individuare un modello di alimentazione sostenibile con ottimi effetti sulla salute.

 

Da fedele ed entusiasta ippocratico, il mio approccio all’alimentazione è molto orientato alla prevenzione ed al ripristino della salute. Mi rendo conto che nella nostra società moderna è difficile far passare l’idea che il cibo possa curare. Personalmente, posso dire che ciò è possibile ma non possiamo pretendere i miracoli quando la situazione patologica è troppa avanzata.

 

Purtroppo, molta gente si rivolge al dietologo solo per dimagrire ma dimagrire a tutti i costi, senza salvaguardare gli organi vitali, può essere pericoloso e dannoso per la salute. Comunque, eliminare il sovrappeso è giusto e doveroso soprattutto quando i kg si fanno sentire nel salire le scale e nelle normali attività quotidiane. Il grasso in sé non è dannoso, anzi; ma l’eccesso rappresenta una carenza eliminatoria delle tossine acide che il nostro metabolismo e/o la nostra alimentazione producono. Il corpo, per difesa, accumula queste tossine nelle cellule di grasso, inizialmente verso la periferia del corpo ma successivamente anche all’interno nei visceri e nei muscoli.

 

Non tutto il grasso è cattivo. Infatti, esiste il grasso bruno che è essenziale per il nostro metabolismo energetico e quello bianco che è il deposito delle nostre tossine. Ebbene, per eliminare il grasso superfluo (tossico) consiglio di cominciare a mangiare cibi più sani. Purtroppo, manca in generale la conoscenza dei cibi sani. Quando parlo con le persone che si sono avvicinate ad una alimentazione più attenta, tutti mi dicono che loro mangiano bene, e ne sono convinte!

 

Quasi sempre, secondo le mie valutazioni, lontanamente costoro mangiano bene nel senso salutistico. Mi rendo conto che la colpa non è delle persone, se esse sono convinte di mangiare sano. Infatti, in nessun grado di educazione scolastica viene affrontato il tema dell’alimentazione morfo fisiologica della specie umana. Quindi, si mangia secondo le abitudini della tradizione oppure secondo le indicazioni dei vari esperti in nutrizione.

 

Purtroppo, la maggior parte degli esperti ha studiato nozioni che non rispettano il reale fabbisogno del nostro metabolismo. Paradossalmente, la specie animale più “evoluta” è la meno rispettosa del fabbisogno nutrizionale morfo fisiologico. Il nostro reale problema è che la specie umana, dal punto di vista alimentare, è la più adattativa cioè riesce a mangiare di tutto senza notare, nell’immediato, disturbi evidenti. Per questo motivo, la maggior parte della gente si ritiene onnivora ma vi assicuro che noi umani non abbiamo le caratteristiche anatomiche e fisiologiche per essere onnivori e nemmeno carnivori.

 

Senza andare per il sottile, l’onnivoro è quell’animale che, nel mangiare tutto, mangia anche i propri escrementi come i topi e i maiali. Vi sentite di mangiare i vostri escrementi? Allora consideratevi onnivori. Molta gente, comunque, si considera carnivora. Anche questa convinzione deriva dall’educazione ricevuta piuttosto che da spinte e necessità morfo fisiologiche. Nessun’altra specie ha deviato così tanto il proprio istinto alimentare. Un carnivoro muore di fame pur in presenza di vegetali come l’erbivoro muore in una radura arida piena di insetti ed animali.

Continua…

 

Rocco Palmisano

No Comments

WP2Social Auto Publish Powered By : XYZScripts.com