July 15, 2024

Brundisium.net

E’ polemica a Cellino San Marco sulla ristrutturazione del centro sportivo “Sport e Legalità”.
Secondo il Partito Democratico l’Amministrazione Marra ha colpevolmente perso il finanziamento di 615 mila ottenuto ad ottobre 2021 dall’Amministrazione di centro sinistra guidata da De Luca.
“Il progetto . si riporta in una nota del PD – prevede il rifacimento dei due campi da tennis, la costruzione di campi di paddle, il rifacimento dell’impianto di illuminazione e dell’intera recinzione, la ristrutturazione dei locali, una nuova pavimentazione dell’area, l’installazione di nuove caldaie e di un impianto fotovoltaico con batterie di accumulo, il rifacimento del tetto con materiali e sistemi di isolamento termico”.
Per il partito attualmente all’opposizione, il progetto rappresentava “l’occasione per riappropriarsi di un bene collettivo che mai si sarebbe potuto ristrutturare con i soldi delle casse comunali … ma soprattutto era l’occasione per riconsegnare ai Cellinesi un’area sportiva e riqualificare un angolo del paese”.
Si trattava di un “finanziamento bello e pronto che l’Amministrazione Marra doveva solo gestire attraverso le attività degli uffici. E invece? Invece, quelli che dovevano velocizzare (così almeno dicevano), sono arrivati in ritardo (ancora!!!) tanto che la gara è stata sospesa (per i ritardi accumulati? Perché dopo 1 anno e otto mesi non sono riusciti ad assegnare i lavori?).
E ora? Si perderà il finanziamento? E chi lo sa? Di sicuro, nella migliore delle ipotesi, per un’opera che ormai era nostra e nessuno ci poteva togliere, dobbiamo sperare nei ribassi d’asta di altri oppure dobbiamo andare a chiedere con il cappello in mano presso l’onorevole di turno.
Conclude la nota: “Nella peggiore perdiamo il finanziamento.
In ogni caso, è un motivo più che sufficiente (ma non è l’unico!) perché cessino di fare danni rassegnando le dimissioni”.

Sull’argomento Salvatore De Luca e Franceso Briganti, consiglieri comunali di “Cellino Democratica”, hanno rivolto un’interrogazione a risposta orale al Sindaco del Comune di Cellino San Marco ed al Presidente del Consiglio Comunale.

Di seguito riportiamo integralmente il testo
Oggetto: interrogazione a risposta orale in aula: Lavori di riqualificazione ed efficientamento energetico del laboratorio urbano “Sport e Legalità”, sito alla Via San Michele.


I sottoscritti Consiglieri comunali: De Luca Salvatore e Briganti Francesco – componenti del gruppo consiliare “Cellino Democratica” – ai sensi dell’art. 15 dello Statuto Comunale e dell’art. 46 del Regolamento del Consiglio Comunale e delle Commissioni Consiliari interrogano il Sindaco o assessore delegato in merito all’ oggetto.


PREMESSO:
• che in merito ai lavori di cui all’oggetto, la procedura di gara prevedeva la presentazione delle offerte il 26 gennaio 2023 e l’apertura delle stesse il 31 gennaio 2023;
• che in data 7 febbraio 2023 si procedeva alla sospensione della gara, a firma dell’allora responsabile del settore, a seguito di lettera di definanziamento da parte del Dipartimento dello Sport della Presidenza del Consiglio dei ministri;
• che il 25 maggio 2023 si procedeva, in attesa di rifinanziamento nell’ambito del FSC 21/27, sempre a firma dell’allora professionista, al rinnovo dell’offerta di almeno altri 180 giorni e al rinnovo delle garanzie da parte delle aziende partecipanti alla procedura di gara, con scadenza entro e non oltre il 30 giugno 2023.


Tutto ciò premesso, si chiede:
• quante sono le aziende/ditte che, al 30 giugno ‘23, hanno proceduto al rinnovo dell’offerta, di cui sopra;
• se nel frattempo sono intervenute altre comunicazioni da parte degli organi competenti o se si è a conoscenza di ulteriori sviluppi;
• quando, indicativamente, sarà previsto il nuovo bando.


Cellino San Marco, 21 set. 23
F.to
Salvatore De Luca
Franceso Briganti

No Comments