April 20, 2024

Brundisium.net

Il Comune di Brindisi, al pari dei comuni e delle province ubicate nelle regioni del sud Italia dal 30 novembre p.v. al 30 gennaio 2024 può aderire, mediante una delibera di giunta e l’iscrizione ad un portale dedicato, ad un avviso del dipartimento della coesione avanzando la richiesta di assunzione a tempo indeterminato di figure amministrative e tecniche da integrare nel personale comunale.

Infatti l’avviso del dipartimento della coesione riguarda la raccolta di manifestazioni di interesse da parte delle amministrazioni regionali, città metropolitane, province, unioni di comuni e comuni situati nelle regioni della Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia. L’obiettivo del bando è quello di potenziare la capacità amministrativa e tecnica degli enti territoriali. L’avviso quindi ha come obiettivo l’assunzione di personale a tempo indeterminato da impiegare e specializzare nell’attuazione dei fondi europei per la coesione e le figure richieste saranno ingegnere, architetto, geologo, avvocato, specialista in attività culturali, specialista informatico, specialista in attività amministrative e contabili, specialista in materie giuridiche, specialista della transizione digitale, specialista della transizione ecologica. Ciò avverrà attraverso un concorso nazionale volto a rafforzare il personale dei principali beneficiari ed esecutori dei fondi europei a partire proprio dagli enti locali che aderiranno al bando. Nella stesura delle azioni e dei piani regionali è emersa la necessità di procedere con ulteriori assunzioni di personale nelle strutture organizzative degli enti territoriali, oltreché delle regioni stesse.

Queste nuove assunzioni saranno impiegate, fino al 2029, esclusivamente per l’attuazione dei progetti finanziati dai fondi della politica di coesione europea, che consente azioni di assistenza tecnica aggiuntiva per rafforzare la capacità e l’efficienza delle autorità e degli enti pubblici, dei beneficiari e dei partner necessari per l’amministrazione e l’utilizzo efficace e puntuale dei fondi.

Complessivamente perciò, saranno coperti 2.129 posti, distribuiti in 250 unità per le regioni, 1.674 unità per i comuni e le unioni di comuni, 70 unità per le città metropolitane e 135 unità per le province. La ripartizione del personale tra regioni, enti locali, città metropolitane e province sarà determinata con un decreto del Presidente del Consiglio dei Ministri, al fine di accelerare significativamente gli investimenti finanziati attraverso i fondi europei per la coesione.

Un’occasione molto importante per tanti giovani di questa città che l’amministrazione comunale non può perdere anche per rafforzare gli uffici comunali in grave carenza di organico. Infatti dopo la bocciatura dell’emendamento delle minoranze al bilancio 2023 per l’assunzione di personale per gli uffici comunali, la situazione si fa sempre più pesante in termini di risorse umane.

Auspichiamo quindi che l’Amministrazione comunale avvii immediatamente tutte le procedure burocratiche propedeutiche per l’adesione al bando del dipartimento della coesione per l’assunzione di nuovo personale presso il Comune di Brindisi.

 

Francesco Cannalire, Alessio Carbonella e Denise Aggiano consiglieri comunali PD Comune di Brindisi

No Comments